Bisogna stare molto calmi: traverse e salvataggi, Vis sconfitta ad Agnone da un lampo di Keita

di 

1 settembre 2013

PESARO – Il graffio del leone Keita sull’esordio della Vis ad Agnone. Finisce 1-0 per i padroni di casa, in gol dopo 9′ con il maliano (dato in non perfette condizioni fisiche ma alla fine in campo per tutta la partita), e con la Vis a recriminare per un approccio molle e il successivo carico di ormai consueta sfiga (una traversa e due salvataggi sulla linea di porta). Insomma, il pareggio poteva starci e forse, anzi sicuramente, era il risultato più giusto. Ma nel calcio non funziona così: vince chi segna, e i biancorossi senza Cremona e Chicco, con Costantino appena arrivato, senza un centravanti di ruolo, hanno fatto fatica dalle parti di Biasella.

La Vis Pesaro in campo nella prima giornata del campionato 2013-14 ad Agnone

La Vis Pesaro in campo nella prima giornata del campionato 2013-14 ad Agnone

Urbano l’aveva preparata bene: dentro subito Keita, con lui gli over Vinciguerra e Pettrone con Pifano al centro della difesa e Rolli spostato terzino destro. Bianchi, infortunio last-second, va in panchina con Dametti (dato invece per titolare). Nella Vis, invece, esordio per Cusaro al centro della difesa con Martini e Melis schierato terzino destro con Giovanni Dominici a sinistra: non appare la soluzione migliore. Così come Costantino a destra e Di Carlo attaccante centrale, ma qui erano scelte obbligate.

Rumorosissimi i tifosi vissini presenti (lo saranno fino alla fine) ma è l’Agnonese a partire forte con Vinciguerra che, al 7′, impegna Foiera in angolo. E dalla bandierina arriva il gol che decide la partita: Ricamato ricama, De Paulis viene stoppato, la boccia arriva a Keita che spalle alla porta brucia Foiera (1-0). La Vis, dopo attimi di sbandamento, ci prova imitando l’Agnonese:  Cusaro, su azione d’angolo, incorna non trovando di un nulla porta.  Ridolfi cerca di salire in cattedra con un assolo dei suoi: il tiro, però, è da rivedere. Poi, su punizione, deviata da Alberto Torelli, per poco Di Carlo non trova la zampata vincente come l’anno scorso sul secondo palo. Sale la Vis e il salvataggio di Litterio su Torelli, a Biasella battuto, lo conferma. Ma occhio alle ripartenze dei padroni di casa: il sibilo di Pettrone, dalla distanza,  impegna in volo Foiera. Melis non ha il passo di Pettrone e soffre. Ridolfi, ancora lui, sfiora la magia timbrando l’incrocio dei pali della porta difesa da Biasella. Che sfortuna.

Melis in azione

Melis in azione

Partipilo è un metronomo ma è sempre da calcio piazzato che la Vis soffre: Ricamato sfiora la zampata definitiva da due passi dopo una mischia furibonda. Poi è Mancini a far secco il neoentrato Eugenio Dominici (per Melis) trovando il corpo di Foiera come ultimo baluardo. La Vis passa al 4-2-3-1 con Ridolfi avanzato. E’ Omiccioli, però, ad andare vicino all’1-1 con un sinistro affilato. Sale il forcing della Vis, che praticamente gioca davanti la porta molisana. Ancora la sfortuna: Biasella sbaglia l’uscita, Alberto Torelli ci mette la testa ma è Pifano a salvare nuovamente sulla linea di porta. Magi ci prova con Costantini e Rossi (per Ridolfi, forse vittima di un problemino fisico nel finale?) ma la musica non cambia. Anzi, sono i molisani ha sfiorare il 2-0 con Dametti che, lanciato da Keita, spreca davanti a Foiera. In attesa dei rientri di Chicco, Cremona e Bugaro, dopo la sconfitta nel derby di Coppa e questo passo falso nell’esordio in campionato, c’è ancora molto da lavorare. Il tempo, però, non manca. Domenica prossima, in casa col Matelica, serve il primo cambio di marcia.

 

O. AGNONESE-VIS PESARO 1-0

 

O. Agnonese (4-3-1-2): Biasella, Rolli, Litterio, Partipilo, Pifano, De Paulis, Vinciguerra (91′ Grossi), Ricamato, Pettrone (77′ Orlando), Keita, Mancini (64′ Dametti). All.Urbano

 

Vis Pesaro (4-3-3): Foiera, Melis (53′ E. Dominici), G. Dominici, Omiccioli, Cusaro, Martini, G. Torelli (46′ Costantini), A. Torelli, Di Carlo, Ridolfi (89′ Rossi), Costantino. All. Magi

Arbitro: Natilla di Molfetta.

Marcatore: 9′ pt Keita (A)

Note: ammoniti A. Torelli, Vinciguerra, Partipilo, Rolli, E. Dominici. Angoli 3-9

 

Tags: , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>