Il biologico marchigiano al Sana di Bologna

di 

7 settembre 2013

ANCONA – Il biologico marchigiano è presente al SANA di Bologna, la fiera internazionale del naturale, giunta alla 25esima edizione e confermatasi evento di riferimento, in Italia, per i prodotti biologici, naturali e di erboristeria. Allo stand del Consorzio Marche Biologiche (Padiglione 32 Stand B23-C24) saranno presenti le cooperative agrobiologiche, i protagonisti della filiera biologica marchigiana, e i loro prodotti. Un’occasione per fornire qualche anticipazione sul primo studio condotto dal Consorzio sui “Cereali biologici di qualità” coltivati, raccolti e trasformati dall’energia di cinque cooperative e centinaia di addetti qualificati, uniti nella strenua difesa della qualità, della biodiversità e della tutela all’ambiente.

L’assessore regionale all’Agricoltura Maura Malaspina e Francesco Torriani, pesidente del Consorzio Marche Biologiche

L’assessore regionale all’Agricoltura Maura Malaspina e Francesco Torriani, pesidente del Consorzio Marche Biologiche

Più che mai impegnati nel diffondere la qualità, l’affidabilità e la naturalità dei prodotti biologici marchigiani: così si presentano i protagonisti della filiera biologica regionale a SANA 2013, l’esposizione bolognese che richiama tra i suoi padiglioni le eccellenze “green”, intese come produzioni alimentari, cosmeceutiche, erboristiche o legate al mondo del benessere. Allo stand del Consorzio Marche Biologiche si avvicenderanno, per i quattro giorni di durata della fiera, gli esponenti delle cooperative agrobiologiche aderenti al consorzio, i tecnici, gli agronomi, e tutte le figure coinvolte nel processo di salvaguardia di un modo sostenibile e solidale di fare agricoltura, in cui tutti i passaggi, dal produttore al consumatore, avvengono nel rispetto dell’opera di ognuno e dell’equità finale del prezzo. Per garantire prodotti finiti pienamente affidabili sul piano della qualità e della genuinità, non trattati chimicamente in nessuna delle numerose fasi che intercorrono tra produzione e consumo.

Una sosta allo stand del Consorzio Marche Biologiche fornirà anche l’occasione per accostarsi al primo studio di settore condotto dal consorzio sui “Cereali Biologici di Qualità”. “All’interno dello studio che sarà prossimamente pubblicato – dichiara Francesco Torriani, presidente del Consorzio Marche Biologiche – sarà possibile trovare molti approfondimenti su varietà cerealicole minori, come farro e avena, custodi di molteplici virtù». L’avena, talmente ricca di polifenoli, da diminuire sensibilmente la pressione sistolica e il livello di colesterolo, e addirittura capace di inibire la proliferazione delle cellule tumorali, dimostrandosi un buon agente di protezione contro i tumori. Il farro monococco, dal ridotto contenuto in glutine e dalla bassa tenacità dello stesso, da renderlo altamente digeribile rispetto ad altri cereali e quindi maggiormente tollerabile da chi manifesta sensibilità ai cereali.

 

Lo studio “I Cereali Biologici di Qualità”

Il Consorzio Marche Biologiche, in qualità di capofila del progetto di macrofiliera regionale biologica, ai sensi del Reg. (CE) 1968/2005 – PSR Marche 2007-2013, si propone di facilitare il raggiungimento degli scopi mutualistici delle cooperative socie, nonché di valorizzare le produzioni agricole biologiche della Regione Marche, favorendo la riorganizzazione dei sistemi d’impresa a livello di filiera per diversificare e migliorare la qualità in relazione alle esigenze di mercato ed all’evoluzione dei consumi. Nell’ambito di questa mission sono state sviluppate diverse attività, tra cui il primo studio di settore sui “Cereali Biologici di Qualità” con interventi agronomici per il miglioramento quanti-qualitativo e la valorizzazione della produzione cerealicola biologica marchigiana e dei prodotti derivati. Lo studio è stato condotto in collaborazione con il CERMIS – Centro Ricerche e Sperimentazione per il Miglioramento Vegetale “N. Strampelli”, l’Azienda Agraria “Pasquale Rosati” dell’Università Politecnica delle Marche – Facoltà di Agraria di Ancona, e l’Università di Urbino – Dipartimento di Scienze Biomolecolari. L’obiettivo generale del progetto è quello di migliorare e valorizzare la produzione di cereali biologici nelle Marche, attraverso l’individuazione e lo sviluppo di specie e varietà, a partire da frumento duro fino ad arrivare ai cereali minori come farro e avena, più adatte alle necessità della filiera e in grado di garantire buone performance produttive, il miglioramento della gestione della fertilità del suolo con l’affinamento delle tecniche agronomiche, ed uno sviluppo delle qualità degli alimenti da esse derivati.

 

Con Marche Bio – Consorzio Marche Biologiche

PROFILO: Dal 2010 il Consorzio Marche Biologiche progetta nuove strategie comuni per rafforzare il biologico marchigiano. Una struttura organizzativa moderna, capace di concentrare in un’unica filiera tutta l’energia dei coltivatori biologici regionali. Le iniziative di Con Marche Bio sostengono il recupero della biodiversità anche attraverso l’utilizzo di antiche varietà.

AZIONI: Con Marche Bio nasce per confermare e migliorare la presenza delle specialità regionali sui mercati nazionali e internazionali dedicati al biologico. E’ un organismo operativo che favorisce il miglioramento della qualità gestionale delle aziende agricole e delle loro produzioni cerealicole, attraverso l’elaborazione di azioni specifiche, come, ad esempio:

· lo studio, la realizzazione, l’esecuzione e il coordinamento di progetti di filiera finalizzati a stimolare la partecipazione degli agricoltori a sistemi di qualità, nonché a sviluppare processi organizzativi finalizzati a ottenere una riduzione dei costi e il miglioramento gestionale delle imprese partecipanti

· la promozione di studi per la ricerca e la sperimentazione di nuove specie colturali e di nuovi prodotti e processi nel comparto agroalimentare biologico, nonché la realizzazione di studi e ricerche di mercato, in accordo anche con Associazioni, la partecipazione ad azioni promozionali sia in Italia che all’estero all’uopo costituendo e/o gestendo appositi marchi

· la rappresentanza è assistenza alle cooperative socie nei rapporti con Organizzazioni ed Enti privati che hanno scopi affini a quelli della Società

· la redazione, anche per conto delle cooperative socie, di accordi, contratti e convenzioni per la fornitura di servizi necessari o comunque utili al raggiungimento degli scopi statutari

· l’assistenza alle cooperative socie sul piano tecnico, finanziario e gestionale in genere per la realizzazione dei programmi concordati

 

Le cooperative agricole socie di Con Marche Bio

GINO GIROLOMONI – COOPERATIVA AGRICOLA –

La Cooperativa nasce sulle radici di un’attività culturale iniziata nel 1971, ad opera di Gino Girolomoni, uno dei padri dell’agricoltura biologica italiana. Associa circa 30 produttori biologici, tra aziende agricole singole, cooperative e consorzi, per una SAU (Superficie Agricola Utilizzata) complessiva di 5.000 ettari. È attiva nel settore cerealicolo – foraggero; alla coltivazione dei cereali alterna quella di leguminose da foraggio o da granella. La cooperativa ha un ricco paniere di prodotti biologici, distribuiti in Italia e all’estero e l’attività principale è la trasformazione dei cereali all’interno del proprio pastificio. www.girolomoni.it.

ITALCER – SOCIETÀ COOPERATIVA AGRICOLA –

È una realtà cooperativa che inizia la sua attività nel 2000. Coordina le coltivazioni cerealicole, oleaginose e proteiche di oltre 1.000 ettari con l’obiettivo di aggregare le produzioni agricole dei soci, per i quali organizza la coltivazione biologica di grano duro e tenero, farro, orzo, semi di girasole, mais, cereali vari. È impegnata anche nell’attività di molitura dei cereali grazie a una stretta collaborazione con la società Agriconero srl. www.italcer.com

LA TERRA E IL CIELO – SOCIETÀ AGRICOLA COOPERATIVA –

L’anno di creazione di questa Cooperativa agricola biologica è il 1980. Fu tra le prime a impegnarsi in questo settore. Oggi associa 110 produttori biologici, tra aziende agricole singole, cooperative e consorzi, per una SAU complessiva di 2.000 ettari. Lavora e distribuisce esclusivamente materia prima biologica italiana, con tracciabilità di filiera dalla terra alla tavola. È presente sul mercato interno e su quello estero con diverse tipologie di pasta di cereali, farine, riso, legumi, olio extra vergine, vini, caffè d’orzo, sughi e passate. www.laterraeilcielo.it

MONTEBELLO – COOPERATIVA AGROBIOLOGICA –

Si è costituita nel 2009 con l’obiettivo di favorire l’aggregazione delle produzioni biologiche provenienti dalle singole aziende, per rendere economicamente sostenibile la loro trasformazione e commercializzazione. Associa circa 80 produttori per una SAU complessiva di 4.000 ettari. È attiva nel settore cerealicolo – foraggero – zootecnico; alla coltivazione dei cereali alterna quella di leguminose da foraggio o da granella. La cooperativa ritira e trasforma esclusivamente cereali biologici destinati principalmente alla Cooperativa Girolomoni per la trasformazione in pasta. www.montebellobio.it

TERRA BIO – CONSORZIO AGRICOLTORI BIOLOGICI SOC. COOP. –

La Cooperativa nasce nel 1997 come unione di imprese agricole biologiche per gestire il raccolto delle loro coltivazioni. Questa esperienza coordina e valorizza le produzioni, con un’attenzione alla qualità e una politica commerciale mirata a differenziare i prodotti attraverso le certificazioni internazionali. Associa circa 80 produttori per una SAU complessiva di 15.000 ettari. La cooperativa programma e controlla tutte le fasi della filiera. Produce e seleziona i semi partendo da varietà prioritariamente autoctone e li semina in terreni soprattutto collinari, ricchi di vegetazione e lontani da fonti d’inquinamento; raccoglie le materie prime che vengono immagazzinate, selezionate e confezionate nel proprio impianto. www.terrabio.eu

 

I prodotti della filiera

Il biologico è salutare, è un invito quotidiano alla buona cucina e al benessere fisico. Garantito dall’esperienza degli agricoltori biologici marchigiani che hanno saputo unire il recupero delle antiche coltivazioni alle più innovative tecniche di trasformazione, capaci di conservare tutto il sapore della tradizione. Per dare vita a una vasta gamma di tipi di pasta, perfetti per qualsiasi condimento; ma anche saporite zuppe con cereali (orzo, miglio, avena, farro) e legumi e, per la prima colazione, fiocchi di cereali, muesli e un delizioso caffè d’orzo. Tutti alimenti soggetti al controllo particolareggiato di ogni fase produttiva per una tutela globale del consumatore, e coperti da certificazioni di qualità riconosciute in Italia e nel mondo.

 

CONSORZIO MARCHE BIOLOGICHE
Con Marche Bio
Via N. Abbagnano 3
60019 Senigallia (AN)
Tel. 071 668244
Fax 071 6611272
www.conmarchebio.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>