In Baia una siepe perimetrale salva-sabbia composta da 78 piante

di 

7 settembre 2013

PESARO – Una siepe grazie a Comune e WWF. Ieri, venerdì 6 settembre, a Baia Flaminia, lungo il bordo della pista ciclo-pedonale di via Parigi, nel tratto che dalla Rosa dei venti conduce alla prima scaletta d’accesso alla spiaggia, è stata piantata una siepe perimetrale salva-sabbia. Sono state messe a dimora 43 olivelli delle dune, 15 palme nane, 10 lentischi e 10 filliree per un totale di 78 piante di specie adatte a vivere nella sabbia. L’intervento è la prosecuzione del progetto “Giardino delle sabbie e delle dune” steso nel 2010 per volontà del Comune di Pesaro e del quartiere Soria-Porto in collaborazione con il WWF. E’ un importante lavoro che qualificherà tutta l’area per qualità dell’ambiente, estetica ed eviterà l’erosione eolica che ogni anno sposta enormi quantità di sabbia dall’arenile alle strade adiacenti, causando disagi ai cittadini e danno economico alla comunità.

Ora diventa importante la collaborazione delle persone che frequentano la spiaggia libera della Baia. Nel corso delle operazioni di pulizia, fatte da volontari coordinati dal WWF e da altre associazioni ambientaliste, è stata raccolta una quantità insospettata di immondizia: lattine, bottiglie di plastica, sacchetti, vaschette di alluminio, pacchetti di sigarette eccetera, abbandonati da alcune di quelle persone che si lamentano e pretendono che il Comune raccolga continuamente i detriti naturali – alghe, pezzetti di legno, conchiglie, eccetera – che il mare deposita sulla spiaggia. Vale la pena ricordare che quell’area è un bene di tutti.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>