Ricciatti e Scotto (Sel) incontrano la delegazione dell’Ossezia del Sud: “Un errore di Pesaro non concedergli uno spazio pubblico”

di 

7 settembre 2013

Lara Ricciatti

L’esponente di Sel Lara Ricciatti, onorevole

ROMA – Una delegazione della Repubblica dell’Ossezia del Sud, nazione che si estende nel centro del Caucaso e non riconosciuta dalla comunità internazionale, è stata ricevuta questa mattina presso la Camera dei Deputati dagli onorevoli Arturo Scotto e Lara Ricciatti di Sinistra Ecologia Libertà.

“Nel corso dell’incontro con il ministro degli Esteri dell’Ossezia del Sud – affermano i deputati di Sel Scotto e Ricciatti – abbiamo affrontato il problema del mancato riconoscimento internazionale, dovuto alle forti pressioni che esercita la Georgia sulla comunità internazionale, e delle gravi difficoltà economiche e sociali che questa situazione determina. Sel è convinta che l’unica strada verso la pace e la democrazia nel Caucaso sia quella del riconoscimento delle Repubbliche dell’Ossezia del Sud e della Repubblica dell’Abkhazia”.

“Noi crediamo – concludono Scotto e Ricciatti – all’autodeterminazione dei popoli e riteniamo necessario che la comunità internazionale si mobiliti per la fine di quello che è un vero e proprio veto georgiano al giusto riconoscimento internazionale, come avvenuto per il Kossovo negli anni scorsi”.

“Dispiace – aggiunge l’onorevole Ricciatti – che a Pesaro, città dalle indiscutibili radici democratiche, ci sia stata qualche indecisione – da parte del Comune – nel concedere uno spazio pubblico alla richiesta di amicizia dell’Ossezia del Sud. Mi auguro che l’amministrazione pesarese sappia ricongiungersi con la tradizione di accoglienza che è propria della città”.

Per leggere della visita del ministro osseto a Pesaro, dell’attuale situazione dell’Ossezia del Sid e delle polemica sulla mozione clicca qui

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>