Dopo Prowell, il sogno Jones…

di 

8 settembre 2013

PESARO – Fortunatamente il tablet di Stefano Cioppi ha una buona capacità di memoria e il file “Ali Grandi” è ancora ben presente nei suoi chip, perché, dopo il taglio di La Quan Prowell, si dovrà ricominciare a contattare agenti e procuratori per trovare il nuovo numero quattro della Vuelle.

Certamente questo inizio di preparazione non è stato baciato dalla fortuna e, dopo l’infortunio ad Andrea Traini, allo staff biancorosso è capitata un’altra brutta tegola con il grave problema che addirittura sta mettendo a rischio il proseguimento della carriera agonistica di Prowell, anche se per rispetto della privacy del giocatore, non possiamo divulgare di quali malanni è sofferente. Quello che ci lascia perplessi è come sia possibile che un ragazzo di 28 anni, che nelle ultime quattro stagioni ha cambiato una decina di squadre e di conseguenza sarà stato sottoposto ad altrettante visite mediche da parte di svariati dottori, sia risultato ogni volta idoneo allo sport agonistico, poi magari siamo particolarmente sfortunati e il problema è venuto fuori tutto in una volta solamente quando è arrivato a Pesaro, ma nutrire qualche dubbio è certamente lecito.

Augurando tutto il bene possibile al ragazzo ed un futuro che gli permetterà magari di continuare con il basket, non possiamo negare come l’arrivo di Prowell non ci avesse mai entusiasmato e dei cinque nuovi stranieri sbarcati in riva al Foglia, era quello sul quale nutrivamo più dubbi, adesso si dovrà cercare un ala con caratteristiche simili, ossia un quattro con un buon tiro da tre e una discreta propensione a rimbalzo, con il piccolo vantaggio di aver già monitorato il rendimento dei suoi compagni di reparto Trasolini ed Anosike, evitando così di ingaggiare atleti con caratteristiche simili ed è il proprio il settore lunghi la prima piccola nota lieta stagionale, con i due ragazzi del college che si stanno dimostrando persone intelligenti e con una buona tecnica cestistica, qualità confermate anche nello scrimmage contro Jesi di sabato pomeriggio.

Coach Dell’Agnello è costretto a lavorare con una rotazione ridotta e, se per Traini, la società non sembra intenzionata ad ingaggiare un play a gettone per avere un’alternativa a Pecile in questo mese di settembre, la premiata ditta Costa-Cioppi dovrà giocoforza intervenire al più presto per trovare un sostituto a Prowell, perché tra contratti da firmare, aerei da prendere e visite mediche accurate alle quali sottoporsi, passeranno diversi giorni prima di poter vedere dal vivo il nuovo straniero della Vuelle e per l’Euro Hoop Series del 20 e 21 settembre, la Victoria Libertas si dovrà presentare in tutto il suo splendore davanti al proprio pubblico.

Il taglio di Prowell per motivi medici, permetterà alla Vuelle di rientrare in possesso del visto già speso per il suo ingaggio, particolare non trascurabile, e si dovrà valutare attentamente la nazionalità del nuovo arrivato, scegliendo magari un comunitario per rimanere con il maggior numero di visti possibili per il prosieguo della stagione, il sogno impossibile rimane Jones ma, conoscendo il budget biancorosso e le caratteristiche umane dell’ex biancorosso, difficilmente rivedremo Jumaine in maglia Vuelle, ma siamo ancora in piena preseason e in giro ci sono ancora tanti giocatori di medio livello che sono alla ricerca di una squadra, magari rivolgendo lo sguardo verso l’est europeo, mercato finora trascurato dallo staff biancorosso.

Purtroppo il budget biancorosso è ancora modesto e la ricerca dello sponsor principale sta vivendo un preoccupante momento di stallo, in settimana si dovranno tirare le fila di tutte le trattative avviate fin dal mese di luglio e, per evitare di continuare all’infinito, il 15 settembre sarà la dead line da non oltrepassare per mettere gli accordi nero su bianco o dal 16 si dovranno battere strade alternative, con la speranza che i tanti viaggi di Ario Costa in Romagna non servano solamente ad iniziare delle cure termali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>