“CandelarArte caffè” omaggia gli 80 anni di Mario Logli

di 

10 settembre 2013

Mario Logli, Ricordi rimasti in piazza. Olio e acrilico su tela

Mario Logli, Ricordi rimasti in piazza. Olio e acrilico su tela

CANDELARA – Venerdì 13 settembre p.v., alle ore 21.30 presso l’ex-giardino della Chiesa di San Francesco nel castello di Candelara verrà proiettato l’ottavo ed ultimo video della rassegna “CandelarArte Caffè”. In questo video Lorenzo Fattori e Gilberto Grilli parlano dell’arte del maestro Mario Logli e ci sarà anche l’intervento dell’artista che commenta alcune sue opere.

In questa settimana iniziano i festeggiamenti per gli ottanta anni del maestro urbinate Mario Logli: sabato 14 settembre inizia la grande mostra – suddivisa in tre sedi – presso la città di Urbino; domenica 15 settembre invece quella a Fano curata da Gilberto Grilli. Il primo appuntamento di queste celebrazioni del grande pittore Mario Logli è quello a Candelara.

Logli nasce ad Urbino nel 1933 da una famiglia di origine istriana costretta a scappare dalla propria terra. Si forma presso la Scuola del Libro di Urbino, diretta da Carlo Ceci. Nella sua formazione è fondamentale ricordare la frequentazione della bottega del ceramista Armando De Santi. Dal 1955 si trasferisce a Milano, chiamato come illustratore prima per l’editore Garzanti e successivamente all’Istituto Geografico De Agostini. Nel capoluogo lombardo Logli può mettere a frutto le sue conoscenze a contatto con registi e scenografi di grande intelligenza e portare anche nella pittura l’impianto teatrale come segno della memoria dei luoghi, di Urbino e delle città delle Marche, poste in collina come Recanati o lambite dal mare come Senigallia, visibili depositi di storia.

Il corpus pittorico del maestro Logli può essere suddiviso in grandi temi, affrontati in singole mostre monografiche: il primo, nel 1970, intitolato “No-Man-Land”, poi a seguire: nel 1974 “Gli invasori”, nel 1980 le “Isole Volanti”, nel 1982 “Dopo I Trionfi”, nel 1984 “Teatro Della Memoria”, nel 1987 “Archeologia Del Futuro”, nel 1988 le “Geometrie Lunari” ed infine nel 1992 la “Natura Silente”. Una ricerca pittorica che il maestro Logli continua ancor oggi e nella quale cerca di cantare il dramma dell’uomo che, senza alcuna coscienza, sta distruggendo il mondo naturale nel quale abita. Alcuni di questi aspetti saranno approfonditi nel video.

CandelarArte caffè” è una rassegna di otto video, della durata di circa 15 minuti l’uno, pensati per il pubblico di “YouTube” (canale: PRO LOCO CANDELARA), nella speranza di avvicinare il pubblico dei giovani allo splendido mondo dell’arte. Nel contempo sono anche un prodotto semplice ed accattivante per avvicinare chi non conosce o non apprezza il mondo dell’arte contemporanea, mentre per l’appassionato sarà semplicemente uno strumento di approfondimento. La regia e le riprese dei video sono state effettuate dal giovane Jamie Zobeni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>