Tagli regionali per il trasporto pubblico, il sindaco Corbucci lancia l’allarme

di 

11 settembre 2013

URBINO – La Regione Marche annuncia nuovi tagli pesanti al settore dei trasporti, e il sindaco di Urbino Franco Corbucci esprime tutta la sua contrarietà e le sua preoccupazione per una politica che va a danneggiare la città e le intere aree interne della provincia di Pesaro e Urbino. Durante l’estate, per Urbino, si parlava di un allarmante taglio di 80 mila chilometri. Ora, per il trasporto pubblico nell’intera nostra provincia, il Piano Triennale 2013-2015 TPL aggiunge un’ulteriore previsione di taglio pari a 218 mila chilometri.

Già lo scorso 16 luglio il sindaco Corbucci aveva scritto al Presidente della Giunta Regionale Gianmario Spacca:

“Le scrivo – diceva Franco Corbucci – perché sono venuto a conoscenza dei dettagli riguardanti il territorio di Urbino contenuti nel Piano Triennale per il Trasporto Pubblico Locale 2013 – 2015. Dal Piano si desume una previsione di tagli pesantissimi sia per quanto riguarda i chilometri coperti dal servizio di trasporto pubblico, sia per quanto riguarda le risorse finanziarie. I dati sono allarmanti: il taglio dei chilometri è pari a 80 mila e il taglio delle risorse è, in proporzione, ancora più elevato. Le scrivo fortemente preoccupato, perché a Urbino e nelle aree interne della provincia di Pesaro e Urbino la mobilità con mezzi pubblici è assicurata unicamente dal trasporto su gomma. Come Lei ben sa, non abbiamo la ferrovia e la configurazione del territorio è tale, per cui solo una adeguata presenza di autobus e pullman è in grado di garantire un servizio pubblico per tutta la comunità. Inoltre, mi permetto di sottolineare, anche se le Lei le conosce molto bene, le peculiarità di Urbino: sede universitaria fondamentale per il sistema formativo, non solo marchigiano; la presenza di istituzioni come Accademia di Belle Arti e ISIA; un centro artistico – turistico di eccellenza; un centro di formazione con un alto numero di scuole di ogni ordine e grado; un punto di riferimento amministrativo: Tribunale, Soprintendenza, ecc; sede del maggiore ospedale del territorio interno”.

“E poi – chiudeva il sindaco di Urbino – non ultima, vorrei ricordare la bella sfida, lanciata dalla Regione e accolta dalla città, della candidatura di Urbino a Capitale della Cultura Europea 2019. Come Lei sa, uno dei punti significativi del bando di candidatura è proprio inerente ai trasporti e la mobilità. Sarebbe un forte controsenso mettere in conto un taglio del Trasporto Pubblico Locale proprio mentre ci si propone come riferimento per l’Europa in fatto a sostenibilità, servizi e stile di vita”.

“Le notizie di oggi – aggiunge Corbucci – rendono ancora più allarmante la situazione che si prefigurava a luglio. L’ulteriore taglio sarebbe per ora una valutazione ‘tecnica’ su cui non si è ancora espressa la Giunta Regionale. Conosciamo le difficoltà legate ai tagli imposti dal governo nazionale, ma chiediamo alla Regione di tenere conto delle realtà montane e delle specificità dei territori. Chiedo al presidente Spacca di ascoltare le nostre motivate obiezioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>