“L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti per cambiare il mondo”. E l’assessore visita le scuole

di 

12 settembre 2013

Uno degli striscioni realizzati dalla Rete degli studenti medi con la frase di Mandela sull'istruzione

Uno degli striscioni realizzati dalla Rete degli studenti medi con la frase di Mandela sull’istruzione

FANO – Al suono della campanella del primo giorno di scuola, la Rete degli Studenti Medi Pesaro Urbino apre l’autunno con due striscioni in prossimità del Nolfi e del Battisti, riportante  una frase del leader sudafricano Nelson Mandela: “L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possano utilizzare per cambiare il mondo”.

“Un augurio – si legge in una nota – per le studentesse e gli studenti che si accingono a cominciare l’anno scolastico, volto a scongiurare il fenomeno di abbandono scolastico che sta crescendo vertiginosamente nel nostro Paese, fomentato dagli ingenti costi di quell’istruzione che dovrebbe essere gratuita ma che invece grava sulle famiglie in difficoltà economica in questo periodo di crisi. In questo contesto, il DL del Ministro Carrozza – che stanzia 400 milioni per l’istruzione pubblica – approvato durante il Consiglio dei Ministri dello scorso 9 settembre, è solo un tentativo di tappare una falla ormai troppo grande per essere stagnata. Sono per lo più interventi “non strutturali” pertanto garantiscono finanziamenti circoscritti all’anno scolastico 2013-2014, lasciano un’incognita per gli anni a venire. E’ per questo che come Rete degli Studenti Medi ci impegneremo sul territorio per riuscire ad ottenere conquiste in termini di diritto allo studio, tra le nostre priorità la riduzione dell’abbonamento per gli studenti pendolari e una soluzione per il caro libri”.

Conclusione della Rete degli Studenti Medi Pesaro e Urbino: “Crediamo nel cambiamento della scuola, cambiamento che dovrà venire non solo dall’alto ma anche dal di dentro, sempre da domani saremo quindi impegnati assieme a FLC CGIL, in una campagna di sensibilizzazione sui diritti degli studenti, distribuendo segnalibro che riportano alcuni articoli dello Statuto delle studentesse e degli studenti (DPR 249/98)”.

 

L'assessore Franco Mancinelli ed il Dirigente dell'Istituto Comprensivo Padalino Pierluigi Addarii

L’assessore Franco Mancinelli ed il Dirigente dell’Istituto Comprensivo Padalino Pierluigi Addarii

E l’assessore torna a scuola

Oggi, giovedì 12 settembre, in occasione del primo giorno di scuola,  l’assessore Franco Mancinelli e la dirigente Grazia Mosciatti si sono recati nelle Dirigenze scolastiche cittadine per augurare a studenti e personale un buon inizio d’anno scolastico 2013/14. Un gesto bene augurante.

 

Un commento to ““L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti per cambiare il mondo”. E l’assessore visita le scuole”

  1. “L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti per cambiare il mondo”.
    Leggendo questa frase ho pensato ai continui tagli nel settore istruzione/cultura operati dai Governi nei vari anni.
    Tagliando i fondi all’istruzione e alla cultura, si rendere inutilizzabile “l’arma più potente del mondo”… spero che le persone comincino a riflettere un pò di più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>