Lega Nord: Solidarietà ai lavoratori di Polizia

di 

14 settembre 2013

 

Danilo Fuligno*

 

PESARO – Le recenti notizie di querele a consiglieri comunali, che hanno espresso un’opinione politica a fronte di situazioni discutibili, passano decisamente in secondo piano rispetto a notizie molto più serie, gravi ed allarmanti che si susseguono ormai quotidianamente nelle cronache locali di tutta Italia.

La recente aggressione di un lavoratore di Polizia Penitenziaria nel carcere di Pesaro ci ricorda in modo drammatico come ormai le nostre vite siano quotidianamente a rischio per colpa di questa immigrazione incontrollata: altro che Ministero dell’Integrazione, questo è un vero e proprio Ministero di Invasione Programmata!

I lavoratori di polizia, in strada, nelle carceri, i guidatori di autobus, i controllori sui treni e su altri mezzi pubblici conoscono benissimo gli effetti di questa invasione; per non parlare delle donne vittime di stupri, o delle famiglie rapinate e malmenate nel cuore della notte, con case assaltate a colpi di ascia: potremmo pensare che tutto questo sia un film dell’orrore, invece è la triste realtà dei tempi nostri.

Un governo serio avrebbe già provveduto da tempo a respingimenti e punizioni più severe, a prendere accordi per far scontare le pene nelle carceri dei paesi d’origine, si sarebbe impegnato a rimettere i controlli alle frontiere, invece da noi se uno prova a difendersi dalle violenze dei nuovi barbari rischia l’accusa di razzismo e di eccesso di legittima difesa.

Nel confermare la nostra soliderietà a questo lavoratore di polizia vittima dell’aggressione di un immigrato, grido ancora una volta vergogna all’indirizzo di coloro che giudicano razzisti gli Italiani, e sono disposti a svendere il paese con il più grande voto di scambio della storia repubblicana, per un pugno di voti in più, e col sangue di tanti, troppi Italiani!

*Lega Nord Pesaro, Segretario Comunale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>