Urbino 2020, cambio di mentalità. Lunedì 16 dalle ore 21 il primo appuntamento a Canavaccio presso il Circolo Acli.

di 

14 settembre 2013

URBINO – Urbinati per esempio: il tour è un itinerario di incontri, promosso dall’associazione Urbino 2020, che toccherà tutti e dieci i quartieri della città di Urbino, per ogni data verranno raccontate storie vere di buone pratiche i cui protagonisti siano i cittadini. L’impegno sociale e civile disinteressato, rivolto a migliorare, o creare servizi e progetti per il territorio, spesso proviene da associazioni di volontariato, o da iniziative di singoli soggetti che, spinti dalla voglia di cambiamento, hanno investito le proprie risorse diventando modelli virtuosi. Il senso di questi incontri consiste nel riportare l’attenzione verso tali azioni, perché Urbino 2020 crede che il primo esempio di politica giuste e sana consista nella responsabilità e nella passione che hanno caratterizzato alcuni liberi cittadini. Dunque ripartiamo da qui.

CLICCA PER ingrandire

CLICCA PER ingrandire

Urbino 2020, cambio di mentalità non é una corrente di partito, ma é un gruppo di persone di ogni età ispirate dalla convinzione che il potere decisionale sulle problematiche della città debba tornare ai cittadini, perché solo costoro conoscono le esigenze del proprio territorio. Da qui l’intento a richiamare alla partecipazione, al coinvolgimento diretto, per ottenere un rinnovamento.

Urbino 2020 ha debuttato il 6 aprile 2013 a Teatro Sanzio domandando alla gente: come vedi Urbino nel 2020? Quella giornata é stata portatrice di entusiasmo e di nuovi stimoli, grazie alla presenza di ospiti diversi per estrazione culturale, provenienti da vari mondi: studiosi, imprenditori, professionisti, amministratori locali, semplici cittadini.

Successivamente Urbino 2020 ha dato vita all’evento del 3 luglio 2013 alla Corte della Miniera, un’occasione di confronto per approfondire idee e soluzioni potenzialmente utili alla prossima agenda politica della città di Urbino. In questa sede si sono affrontate le seguenti tematiche: la partecipazione e la cura civica dei Beni Comuni; le strategie di comunicazione trasparente verso il cittadino; la formazione destinata all’impresa; la cultura come fattore di sviluppo legata al turismo; la cura dell’ambiente e il benessere sociale. L’obiettivo finale ancora una volta: gettare le basi per un connubio tra istituzioni, cittadini e imprese allo scopo di facilitare l’esecutività delle proposte.

Costruire un volto nuovo della città attraverso un laboratorio di idee e buone pratiche può diventare l’obiettivo di tutti coloro che crederanno nella partecipazione politica più autentica e si lasceranno travolgere dall’orgoglio di contribuire attivamente alla ricostruzione di una mentalità che sposi sogno e realismo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>