Vis, nella rete di Dominici il simbolo di un gruppo caparbio. Sabato anticipo a Chieti. LE FOTO

di 

15 settembre 2013

PESARO – Ha vinto la  caparbietà, la voglia di scagliare il cuore oltre l’ostacolo, la forza di crederci anche quando ormai sembra impossibile. Perché se l’avversario ti marca a uomo pure a centrocampo, si difende in 10, ha la difesa bloccata e cerca di intasare ogni tentativo di manovra, ci vuole una grinta fuori dal comune per vincerla usando altre armi. Armi non propriamente tue. Anche perché i tuoi attaccanti centrali titolari sono in tribuna infortunati e, dopo 86 minuti, hai dato fondo a tutte le alternative che avevi a disposizione: Di Carlo, Rossi e Pieri. Ha vinto la Vis, ha vinto il gruppo: il gol di Giovanni Dominici, un difensore che non segnava da 2 anni (rete della bandiera a novembre 2011 in Riccione Vis 4-1), è l’emblema di chi non molla mai. Punizione, Di Carlo che cerca la spizzata ma non ci arriva, Pieri che cerca la sforbiciata ma non la prende, Spacca, portierone classe ’95 dell’Amiternina che riesce a deviarla, ma Giovanni Dominici, al posto giusto nel momento giusto, che la butta dentro spingendola di testa sulla linea di porta quel tanto che bsta. L’esultanza successiva, con dedica al fratello gemello Eugenio seduto in panchina, con tanto di mucchio selvaggio davanti a mister Magi (che ha esultato come Tardelli in Spagna ’82), ne è stata la conferma. Una vittoria che vale emotivamente 9 punti.

Ormai bisognerà farsene una ragione: tutti temono il centrocampo vissino. Gli avversari giocano in funzione della Vis: Ridolfi marcato a uomo, un marcatore fisso anche su Alberto Torelli e così via. Ma la Vis, mai come in questo caso, ha dimostrato di avere un arsenale ampio a disposizione. Bugaro ha la luna storta? C’è Rossi. Giorgio Torelli non gira a dovere? Ecco Di Carlo. Costantino si sposta a destra? Ecco Pieri. Il 4-3-3 al momento non è sostenibile? Ecco il 4-2-3-1, o il 4-2-fantasia se volete. Ma è la mentalità a fare la differenza. Come ha detto il mago Becchetti, decano dei mister pesaresi, storico allenatore della Vis (per 6 stagioni), la scorsa settimana: questa squadra non deve avere timore di nessuno, neppure dell’Ancona, e deve crederci sempre fino alla fine perché ha tutti i mezzi per sognare il grande salto.

Questo lunedì sarà reso noto il numero degli abbonati. Anticipiamo: saranno 200 o poco più. Il dato migliore degli ultimi due anni ma che, ancora una volta, sommato agli introiti derivanti dagli sponsor, obbligherà la Vis a raschiare il barile. Peccato: sarebbe bello, per una volta, vedere cosa potrebbe fare questa società con una disponibilità economica più ampia…

Il primo assaggio di stagione, intanto, mette in chiaro diverse cose: per l’Ancona (che resta comunque la favorita numero uno per la vittoria finale) non sarà una passeggiata, la Civitanovese di Jaconi è squadra da vertice, l’Agnonese che ha battuto la Vis nel primo turno si conferma squadra rognosa per tutti e la Maceratese, senza un Melchiorri che toglie le castagne dal fuoco, dovrà lavorare molto (o intervenire sul mercato) per farsi valere.

La Vis Pesaro giocherà sabato in anticipo contro il Sulmona a Chieti: i neopromossi, reduci da un buon pareggio a Fano, non hanno ancora lo stadio e quindi per le partite interne, fino a gennaio, giocheranno sempre al sabato all’Angelini di Chieti (impianto da Serie B, con una tribuna centrale coperta molto capiente e il settore ospiti abitualmente riservato nella gradinata centrale opposta).

Se vuoi leggere il tabellino e tutte le azioni di Vis-Amiternina clicca qui

Girone F  

Fano – Sulmona 2-2 (27′ pt Torta, 22′ st Ceccarelli, 24′ st Stefanelli su rigore, 40′ st Proietti)
Celano – Recanatese 2-0 (15′ st Mercogliano, 33′ st Marfia)
Civitanovese – Maceratese 3-1 (25′ pt Bolzan, 35′ pt Pazzi su rigore, 11′ st Tarantino, 31′ st Cavaliere)
Fermana – Isernia 3-0 (25′ pt Negro, 11′ st Labriola, -)
Matelica – Jesina 1-1 
Olympia Agnonese – Bojano 3-0 (Pifano, Ricamato, Keità)
Renato Curi Angolana – Ancona 0-0
Termoli – Giulianova 3-0 (45′ pt La Rosa, 1′ st Mercurio, 10′ st Genchi)
Vis Pesaro – Amiternina 1-0 (41′ st Dominici)

Classifica
Civitanovese 7
Olympia Agnonese 7
Vis Pesaro 6
Ancona (-1) 6
Fermana 5
Sulmona 5
Bojano 4
Giulianova 4
Recanatese 4
Celano FC Marsica 4
Termoli 4
Amiternina S. 2
Maceratese 2
A. Fano 2
Matelica 2
Jesina 2
R.C. Angolana 2
Isernia 0
LE FOTO (clicca per ingrandire):

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>