Giorgio Gandolfi presenta il grande torneo di basket con VL, Virtus, Barcellona e Cska Mosca in ricordo di Alphonso Ford

di 

16 settembre 2013

Giorgio Gandolfi

Giorgio Gandolfi

PESARO – Giorgio Gandolfi, cremonese, è l’organizzatore di Euro Hoop Series 2013. Allenatore, ma anche giornalista, è stato il primo (o comunque uno dei primi) italiano a seguire – dal vivo – le partite della Nba. Erano gli anni in cui le prodezze dei campioni d’oltre Atlantico si vedevano solo nei filmati. A Pesaro li portò Stereo Pesaro 103, la storica emittente radiofonica nata a metà degli anni Settanta. Gandolfi, invece, varcava l’Oceano e andava direttamente sul posto… “La mia prima volta fu la sera del 19 dicembre 1976, al Madison Square Garden di New York, per Knicks-Detroit Pistons. Il giorno dopo seguii la prima volta di Doctor J, Julius Erving, in maglia Philadelphia 76ers, sul parquet del Madison. Era appena passato ai Sixers dai New York Nets. Realizzai con lui una lunghissima intervista. Siamo diventati grandi amici…”.

Dr. J non  è l’unico personaggio del basket americano diventato amico di Gandolfi. Sono numerosi gli allenatori da lui prima intervistati e poi portati in Italia. Fra tanti, ricordiamo un altro mito: Chuck Daly, due titoli Nba alla guida dei Pistons, allenatore del primo vero Dream Team campione olimpico a Barcellona 1992.

Non solo giornalista. Anche allenatore, con tessera presa nel 1974, perché è stato assistente sulla panchina di Cremona, in serie A2. Da giornalista, una delle firme più importanti dei Giganti del Basket. Poi altre strade, che l’hanno portato a organizzare – con la Giorgio Gandolfi Sport Marketing Eventi e Comunicazione – clinic per allenatori ospitati a Pesaro, poi a Rimini e ancora a Pesaro, lo scorso giugno. A ottobre sarà in Oman, dove si apre una nuova straordinaria opportunità per chi ama la pallacanestro.

Ora l’avventura con Euro Hoop Series, il 20 e 21 settembre. Insomma, un cremonese che rischia di diventare cittadino onorario di Pesaro, anche se non ama il… pesce.
“Vero, ma non si può avere tutto. Con Pesaro ho un rapporto speciale. E’ una città che vive per il basket, che presta attenzione a chi propone idee e progetti, che mette a disposizione le strutture. Aspes, e di questo ringrazio la presidente Pia Gennari, ha dimostrato subito grande sensibilità. Filippo Colombo, che dirige l’Adriatic Arena, si è impegnato moltissimo per la riuscita dell’evento. Inoltre, a Pesaro ho grandi amici, da Elio Giuliani a Michele Romano, una persona estremamente importante per i nostri  progetti. Sarebbe stato fondamentale se avessimo potuto contare sulla diretta televisiva, che però non ci sarà. E vorrei sottolineare anche l’amicizia con Franco Del Moro, che è un personaggio unico, con il quale confido di realizzare qualcosa di importante insieme. Intanto, sarà dei nostri al torneo del prossimo fine settimana, con qualcosa che non vorrei annunciare prima del tempo…”.

Lo facciamo per Gandolfi: Del Moro dovrebbe leggere la commovente lettera  inviata pochi giorni prima di morire da Alphonso Ford ai compagni di squadra, alla Scavolini, ai tifosi, a tutta Pesaro.
“La prima serata, quella che si aprirà con la sfida tra Victoria Libertas a Barcelona Regal alle ore 19 di venerdì 20 settembre, sarà dedicata ad Alphonso Ford, il campione che è nel cuore anche dell’Eurolega, tanto che il migliore realizzatore è premiato con un trofeo intitolato al giocatore americano scomparso prematuramente”. Ci sarà anche un filmato con le prodezze di Alphonso.

Un torneo che riporta a Pesaro il grande basket: Barcelona Regal e Cska Mosca erano in campo qualche mese fa alle Final Four di Eurolega, a Londra.
“E’ in passato sono state avversarie della Vuelle. Sì, volevamo restituire a Pesaro, sia pure per un paio di sere, l’atmosfera che ha respirato fino a qualche anno fa…” risponde ancora Gandolfi, che poi sottolinea l’importanza dell’amicizia che lo lega a Ettore Messina e Xavi Pascual: “Ovvio che la conoscenza, come pure la loro partecipazione ai clinic abbia agevolato il rapporto con Cska e Barcelona Regal e favorito la partecipazione di due squadre così prestigiose”.

Fondamentali le presenze di Vuelle e Virtus.
“Abbiamo puntato molto sull’affetto dei tifosi pesaresi e bolognesi, ma ci siamo rivolti anche agli appassionati del resto delle Marche e dell’Emilia Romagna, come pure della vicina Umbria…”.

Puntate a fare il pieno?
“Speriamo di avere una buona risposta, perché abbiamo intenzione di riproporre l’appuntamento, e magari di esportarlo in altri centri. Intanto sono in grado di annunciare che il Cska potrà contare su Vitaliy Fridzon, la guardia tiratrice reduce dai campionati europei, e che nell’elenco fornitomi da Barcelona per i biglietti aerei figura anche Juan Carlos Navarro…”. Sarebbe davvero una “bomba” rivedere il Capitano blaugrana, che però al momento non ha ripreso gli allenamenti e secondo il collega e soprattutto amico Jordi Robirosa, la “voce” di Tv3, emittente televisiva catalana, “tornerà a giocare solo a fine ottobre”.

Il programma completo di Euro Hoop Series 2013:

Venerdì 20, ore 19: Victoria Libertas Pesaro – FC Barcelona Regal; ore 21,15: Cska Mosca – Granarolo Bologna.

Sabato 21, ore 18,30: finale terzo e quarto posto; ore 21; finale primo e secondo posto.

Per i tifosi, per gli appassionati, un’occasione da non perdere dopo la lunghissima astinenza estiva.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>