Carnevale 2014: Vassilich e Angherà vincono la selezione pubblica dei bozzetti

di 

17 settembre 2013

Da sinistra Soruceanu, Cecchini, Ioni, Cucuzza

Da sinistra Soruceanu, Cecchini, Ioni, Cucuzza

FANO – Hanno trionfato per la loro creatività suggestiva e per la “spregiudicatezza” data dalla loro giovane età. Luca Vassilich e Matteo Angherà sono i trionfatori della prima serata pubblica della selezione dei bozzetti per la selezione dei carri di 1^ e 2^ categoria, delle mascherate e del pupo del Carnevale di Fano 2014 che si è svolta ieri sera, lunedì 16 settembre, al Tag Hotel di Bellocchi.

I loro bozzetti “Horror Carnival Party” (una scenografica rappresentazione di un Carnevale da brivido) e “Neanche con un fiore” (una delicata creazione contro la violenza sulle donne) si sono aggiudicati il 1° e 2° posto nella classifica dei carri di 1^ categoria, seguiti da “Stump! BurocrItalia” (in cui la satira gioca sul peso della burocrazia italiana) di Giovanni Sorcinelli e associazione Fantagruel, al 3° posto.

A guidare una serata caratterizzata da una gran partecipazione di pubblico e di artisti, presentata da Anna Rita Ioni con la partecipazione di Miss Carnevale 2013 Daniela Soruceanu, è stato il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini che ha parlato di “trasparenza e coinvolgimento” come parole chiave dell’evento 2014. “Nell’ultima riunione dell’Ente – ha detto – abbiamo modificato lo Statuto per estendere la votazione dei bozzetti a circa 40 giurati. Una scelta fatta per aprire le porte del Carnevale al maggior numero di persone e renderle partecipi”.

A votare i disegni in gara (16 in totale, compresi anche 3 plastici, presentati con delle slide) sono stati i rappresentanti dell’Ente Carnevalesca, 4 persone scelte a estrazione nel pubblico, e rappresentanti del mondo artistico, della stampa e delle scuole (Padalino e circoli didattici S. Orso e San Lazzaro) della città e il vice sindaco Maria Antonia Cucuzza che ha sottolineato “l’importanza del Carnevale e l’impegno dell’amministrazione nel promuoverlo e sostenerlo”.

“Dopo aver stilato la classifica – ha ricordato Cecchini – a decidere i carri che percorreranno viale Gramsci nelle 3 sfilate del 16, 23 febbraio e 2 marzo 2014 sarà la cifra che avremo a disposizione per la loro realizzazione”.

La serata, a cui hanno anche partecipato Paola Magi e Giorgio Gragnola che hanno letto racconti dialettali, è stata anche l’occasione per dare il via, in anteprima, al tesseramento alla Carnevalesca: “Il nostro obiettivo – ha detto il presidente -, all’insegna delle parole d’ordine ‘trasparenza e coinvolgimento’, è aumentare il numero dei soci. Per questo invito i presenti e tutti i fanesi a tesserarsi all’Ente, al costo esiguo di 10 euro l’anno, per poter realizzare un sogno che coltiviamo da anni: raggiungere quota 1000 iscritti”.

 

CLASSIFICA

CARRI 1^ CATEGORIA
1° classificato, con 145 voti HORROR CARNIVAL PARTY di Luca Vassilich e Matteo Angherà;
2° classificato, con 110 voti NEANCHE CON UN FIORE di Luca Vassilich e Matteo Angherà;
3° classificato, con 104 voti, STUMP! BUROCRITALIA di Giovanni Sorcinelli e associazione Fantagruel;

CARRI 2^ CATEGORIA
1° classificato, 96 punti, ARRIVANO GLI EROI, di Francesco Longhini (supervisione Fantagruel);

MASCHERATE
1° classificato, con 118 voti, BENTORNATO CAROSELLO del Laboratorio Geniale;
2° classificato, con 97 punti, QUOTE ROSA, di Ruben E. Mariotti;
3° classificato, con 91 punti, MODA AL CARNEVALE di Barbara Orciari;

PUPO
1° classificato, con 139 punti, EL BUGIARDON, idea e progetto GOMMAPIUMA X CASO (disegno di Pierluigi Piccinetti);
2° classificato, con 94 punti, EL VULON; VARA MA LO; VARA MA LIA, Giovanni Sorcinelli e associazione FANTAGRUEL;
3° classificato, con 89 punti, CHE BEL MAR, CHE BEI FIOR, MA CHI CE MET… I RADICIONI di Erica Cogato e Anna Mantovani

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>