Intascava i soldi delle visite ai bambini senza darli a ospedale e Asur: arrestato il primario coordinatore degli ospedali di Pesaro e Fano

di 

17 settembre 2013

Guardia di Finanza

Finanza al lavoro

FANO – Operazione ”Il Capo Della Borghesia”. La Guardia di Finanza di Pesaro ha tratto in arresto Gianfranco Franchi – come riporta l’Ansa -, il primario coordinatore delle pediatrie dei nosocomi del capoluogo e di Fano per i reati di peculato, falso e divulgazione di segreto d’ufficio. Visitava presso il proprio studio i piccoli pazienti appropriandosi dei compensi di spettanza dell’A.S.U.R. e ospedale, omettendo la redazione delle previste ricevute.

Nella mattinata di oggi, militari del dipendente nucleo di polizia tributaria di Pesaro hanno tratto in arresto – sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip – il primario coordinatore dei nosocomi del capoluogo e di Fano, in quanto ritenuto responsabile dei reati di peculato, falso e divulgazione di segreto d’ufficio; lo stesso è stato posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pesaro, hanno accertato che il sanitario in questione, autorizzato a svolgere attività professionale intra moenia presso il proprio studio, in ben 116 casi – in un solo mese – ha visitato i piccoli pazienti omettendo di certificare la prestazione  e di versare  su un conto  corrente le somme  percepite e destinate all’ospedale di Fano.

Inoltre,  in occasione di un concorso pubblico per l’assunzione di un medico pediatra presso il suindicato ospedale, il primario ha fatto conoscere in anticipo a uno degli aspiranti candidati gli argomenti oggetto di discussione in sede di prova d’esame.

In caso di condanna, l’interessato rischia fino a 12 anni di reclusione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>