L’Aiac non transige: “Prime squadre e Juniores devono essere allenate da tecnici abilitati”

di 

18 settembre 2013

PESARO – L’Associazione Italiana Allenatori Calcio, con l’inizio della stagione sportiva 2013-2014, intende prendere una posizione chiara in merito all’obbligatorietà dei tecnici abilitati nelle prime squadre e nei campionati Juniores regionali, rispettando quanto stabilisce l’articolo 40 pubblicato nel comunicato ufficiale della F.I.G.C., numero 49/a del 5 agosto scorso.

“Invitiamo – dice il presidente dell’AIAC di Pesaro e Urbino Paolo Muratori – tutte le società di calcio della nostra provincia al rispetto di questa normativa approvata e sottoscritta dal presidente FIGC Giancarlo Abete. Vorrei essere ancora più chiaro: tutte le squadre, dalla Terza Categoria in su, compresa l’Under 18, devono essere guidate da tecnici regolarmente abilitati. Chi non rispetta tale disposizione incorre in pesante squalifiche. Ma noi ci batteremo fin da subito perché a pagare siano in futuro anche le società”.

E a proposito di abilitazione, i tecnici che hanno conseguito la licenza Uefa B (prima del 2013) saranno chiamati ad affrontare prossimamente un corso di aggiornamento tecnico valido per il rinnovo della qualifica di allenatore di Base Uefa B, così come previsto dalla nuova normativa UEFA Coaching Convention. Il corso si articolerà in 5 ore (ne sono previste in totale 15 da spalmare in 3 anni) tra lezioni teoriche e pratiche. Per iscrizione ed informazioni aiac.pesaro@gmail.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>