Soroptimist sceglie i Musei Civici per celebrare la Giornata Internazionale della Pace

di 

19 settembre 2013

PESARO – In occasione dell’assemblea delle socie, il Soroptimist, associazione femminile molto attiva in ambito culturale, sceglie il luogo della cultura simbolo della città – i Musei Civici di Palazzo Mosca – per riflettere su una data importante celebrata in tutto il mondo: la Giornata Internazionale della Pace (21 settembre).

 

La sezione di Pesaro di Soroptimist, realtà internazionale che ha tra i suoi obiettivi primari la promozione dei diritti umani, affronta dunque la discussione sulla pace proprio a partire dalla cultura e dall’educazione delle nuove generazioni, strumenti essenziali per diffondere la conoscenza, diffondere i valori di pace e tolleranza e ridurre violenza e conflitti.

 

L’incontro di domani pomeriggio (venerdì 20 settembre) è realizzato in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Pesaro e vuole segnare l’inizio di una collaborazione tra Soroptimist e i Musei Civici destinata a crescere nel tempo per dare vita a iniziative concrete di sensibilizzazione alla cultura, seguendo il filo rosso della pace e dell’educazione.

 

 

Che cos’è Soroptimist International

Nato negli USA, ad Oakland, nel 1921, il Soroptimist International è oggi diffuso in 125 paesi e conta oltre 3.000 club, per un totale di circa 90.000 socie. Si tratta di un’associazione femminile composta da donne – ognuna con diverse mansioni, professionalità e qualificazione nel rispettivo ambito lavorativo -, che opera, attraverso progetti, per la promozione dei diritti umani, l’avanzamento della condizione femminile e l’accettazione delle diversità. Ciascuna socia rappresenta nel proprio Club una differente categoria professionale per favorire un’ampia circolazione delle idee fra persone con percorsi lavorativi e background culturali differenti. Il Soroptimist sostiene: i Diritti Umani per tutti, la pace nel mondo e il buonvolere internazionale, il potenziale delle donne, la trasparenza e il sistema democratico delle decisioni, il volontariato, l’accettazione delle diversità e l’amicizia in un mondo dove le donne possano realizzare il loro potenziale individuale e collettivo, le loro aspirazioni, e avere pari opportunità di creare forti comunità pacifiche. La denominazione dell’associazione – “Soroptimist” – deriva dalle parole latine soror e optima ed è da interpretare alla lettera come “il meglio per le sorelle (cioè per la donna)”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>