Arrestato a S.Domingo l’ex titolare della Mochi Craft e Poliver

di 

20 settembre 2013

PESARO – Era a Santo Domingo. Giovanni Costa, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Bologna, per la durata di 5 anni, ex titolare ed amministratore unico del cantiere navale ‘Mochi Craft’ di Pesaro e della controllata ‘Poliver srl’ di Fano, è stato arrestato dalla polizia di Stato di Bologna dopo un indagine avviata nel marzo 2013 in collaborazione con il Servizio centrale operativo della polizia di Stato (Sco), e con il personale della Divisione Interpol, del Settore polizia di frontiera e di personale della sezione catturandi della squadra mobile.

L’uomo – come riporta LaPress – possedeva società immobiliari, assicurative e di costruzioni e, attraverso altre società immobiliari, era titolare di diversi appartamenti nel villaggio turistico ‘Porto Rosa’ di Furnari (Me), nell’isola di Vulcano e a Villabate (Pa). Costa, insieme alla ex moglie Giuseppa Pandolfo, avrebbe ripulito i proventi di attività di affiliati a Cosa Nostra mediante una truffa finanziaria, organizzata in Sicilia da Giovanni Sucato (quest’ultimo trovato carbonizzato dentro la sua auto, nell’anno 1995).

 

L’operazione per la cattura del latitante, partita nel marzo di quest’anno con l’attivazione di intercettazioni telefoniche delle utenze in uso ai familiari di Costa, hanno consentito di localizzarlo nella Repubblica di Santo Domingo. Il prosieguo delle attività tecniche, implementate con il ricorso anche alle intercettazioni telematiche ed il monitoraggio delle carte di pagamento, hanno consentito di localizzare l’uomo in località La Romana. Alle 17 di ieri è giunto in Italia mediante un volo aereo presso l’aereoporto di Fiumicino scortato da personale della polizia nazionale Dominicana ed è stato preso in consegna, tratto in arresto e portato nel carcere di Civitavecchia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>