All’Euro Hoop Series a perdere sono stati i miscredenti

di 

21 settembre 2013

La Vuelle contro Barcellona davanti a pochi intimi

La Vuelle contro Barcellona davanti a pochi intimi

PESARO – Chi ha perso sono stati i tifosi miscredenti, quelli che hanno snobbato il torneo Euro Hoop Series 2013. Come se i blaugrana del Barcellona fossero i gialloocra di Canicattì. La Vuelle ha tenuto testa ai blasonati catalani per tutti e quattro i quarti; la partita che si è chiusa per un solo punto di vantaggio in favore degli spagnoli. La gente ha visto un buon livello di basket. Si è visto un Turner dal tiro dolce e mortifero, un Trasolini che non ha sfigurato ai rimbalzi trovandosi a fianco di un avversario come Joey Dorsey. Tutti bravi i vuellini, basti pensare che hanno segnato ben 8 giocatori (punteggio minimo 8 punti), di cui 5 sono andati in doppia cifra. Questa è una squadra leggera ma molto ruspante. Un tifoso diceva: “Se questa squadra corre con la tigna, darà del filo da torcere a tanti. Dell’Agnello è uno tosto, Ario è uno solido, totale, è uno che non ride anche se gli racconti sette barzellette di fila”. Così si creano i miti cari signori tifosi miscredenti! “La mancanza dei fuoriclasse, di giocatori importanti, di giocatori “grossi” è vera per tanti clubs, perché gira poca roba”, è il commento di un altro. Ad inizio partita e quasi fino alla fine del 2° quarto sembra di essere a teatro. I tifosi si esprimono solo con commenti sussurrati ai loro vicini. Poi piano, piano, la gente comincia ad apprezzare una difesa veloce e reattiva ed applaude. Quella che sembrava una pattuglia di inviati speciali all’interno dell’astronave ora non spia più solamente ma, cominciando a godersi lo spettacolo, applaude sonoramente. Sul punteggio di 68 a 67 per la Vuelle, un tifoso rivolge l’invito anche ai poliziotti in servizio e alle veline, le soubrette poco indaffarate, di sostenere la squadra. Mentre coach Dell’Agnello salta come un capretto dalla panchina per la buona intesa di squadra dei suoi giocatori. A 4’39” dalla fine del 4° quarto 78 a 76 per la Victoria Libertas. 83 pari a 2’ dalla fine. Musso a 33” dalla fine mette una tripla che riporta in vantaggio la squadra di casa 87 a 86. Finisce male per la vittoria finale ma non per lo spettacolo. La Victoria Libertas c’è! A questo punto, dopo aver visto giocare la Virtus Bologna con il CSKA di Mosca, questa linguaccia avanza un pronostico: il 3° posto del torneo sarà di Pesaro!

Un commento to “All’Euro Hoop Series a perdere sono stati i miscredenti”

  1. alessandro scrive:

    Ma non si poteva giocare al sabato (magari spostando la VL alle 20.30) e le finali alla domenica? Sicuramente ci sarebbe maggior afflusso di sportivi!!!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>