Finissage della mostra-evento Guido Reni, La Consegna delle Chiavi

di 

24 settembre 2013

Guido Reni, La Consegna delle Chiavi

Guido Reni, La Consegna delle Chiavi

FANO – Domenica 29 settembre alle ore 17.30, a Fano, alla pinacoteca San Domenico, finissage Guido Reni, La Consegna delle Chiavi. Alle celebrazioni saranno presenti Daniele Benati, professore Ordinario di Storia dell’Arte Moderna – Università di Bologna, e l’Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro.

Dopo un’estate con tanti visitatori italiani e stranieri, la “mostra-evento” Guido Reni, La Consegna delle Chiavi. Un capolavoro ritorna giunge al termine domenica 29 settembre. Allestita presso la pinacoteca San Domenico di Fano, sede museale della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano che ha promosso e organizzato l’iniziativa, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Artistici Storici ed Etnoantropologici delle Marche ed il Comune di Fano, il capolavoro del Reni tornerà al Louvre e le Annunciazioni ai Musei Civici di Fano e di Ascoli Piceno.

Saranno presenti al finissage lo storico dell’arte professor Daniele Benati, eminente esperto dell’arte emiliana del Seicento e Professore Ordinario di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Bologna, e l’OrchestraSinfonica G. Rossini di Pesaro

L’esposizione che si è imposta come evento culturale di punta dell’estate, con i suoi oltre 15.000 visitatori che durante la settimana di Ferragosto hanno raggiunto un picco massimo di 750 giornalieri, ha proclamato la città di Fano come vero e proprio riferimento della cultura figurativa in Italia.

Il finissage che si svolgerà presso la Pinacoteca San Domenico, in Via Arco  d’Augusto, oltre a sancire l’importanza della ricostruzione del tessuto storico e culturale del seicento fanese, sarà l’occasione per salutare in modo solenne e caloroso la tela del Reni, tessera mancante di un mosaico che, anche se per poco, ha completato un percorso unico nella storia dell’arte italiana. Domenica 29 settembre sarà anche l’ultimo giorno per l’acquisto del catalogo della mostra, edito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, che ricordiamo essere uno strumento per finanziare la Croce Rossa della città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>