L’intervento: “Per dare un futuro alla politica serve un laboratorio urbano permanente”

di 

27 settembre 2013

PESARO – La politica avrà un futuro, a tutti i livelli, solo se si tornerà a dare la parola ai cittadini. Scelte condivise, dialogate, partecipate. E per fare questo non basta Facebook e non bastano gli eventi o qualche cena, ma occorre strutturare un laboratorio urbano permanente che formi generazioni di persone alla cittadinanza consapevole.

E bisogna partire dalle scuole, sull’esempio di Don Milani, esercitando costantemente il difficile compito stare dentro le scelte (amministrative), ma fuori dagli schemi (della vecchia politica o della nuova politica carismatica, ancora più vetusta). Il civismo giocherà un ruolo strategico fondamentale in questo, sia nella riforma dei partiti, sia nella creazione di un nuovo modo di partecipare alla costruzione e allo sviluppo del proprio contesto urbano.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>