Young trascina la Vuelle che supera la Sidigas e va in finale nel Torneo della Calzatura

di 

28 settembre 2013

VUELLE PESARO – SIDIGAS AVELLINO  95  –  86
VUELLE
: Musso 15 (1/2; 4/6), Bartolucci 5 (2/2 da 2), Ruini 2 (1/2; 0/1), Panzieri ne, Young 25 (7/10; 2/4), Trasolini 11 (1/2; 3/4), Amici 5 (1/2; 1/2), Anosike 9 (3/8 da 2), Hamilton 2 (1/2; 0/1), Turner 19 (6/15; 2/4). All. Dell’Agnello
SIDIGAS: Riccio (0/1 da 3), Thomas 26 (11/13; 1/2), Biligha 3 (1/1 da 2), Spinelli 12 (4/6; 0/1), Ivanov 17 (7/10; 0/2), Dragovic 2 (1/2; 0/2), Morgillo ne, Cavaliero 13 (1/8; 2/6), Hayes 7 (2/6; 0/2), Dean 6 (3/10; 0/2). All. Vitucci
ARBITRI: Calbucci, Borgioni e Sardella
PARZIALI: 24-27; 22-16; 24-22; 25-21
STATISTICHE DI SQUADRA: VL: 23/45 da 2; 12/22 da 3; 13/21 tiri liberi; 24 rimbalzi difensivi, 15 offensivi; 7 palle recuperate, 14 palle perse; 15 assist. SIDIGAS: 30/58 da 2, 3/18 da 3, 17/19 tiri liberi; 20 difensivi, 19 offensivi; 7 recuperate, 11 perse; 18 assist
NOTE: usciti per 5 falli: Ivanov (28’42”: 86-91), Dean (38’42”: 86-91). Fallo tecnico ad Amici (28’57”; 62-62). Fallo antisportivo a Spinelli (30’40”: 65-70).

 

La Vuelle schierata sul parquet del palasport elpidiense

La Vuelle schierata sul parquet del palasport elpidiense

PORTO SANT’ELPIDIO – La Vuelle che non t’aspetti. Priva dei due playmaker (Pecile e Traini) la squadra di Dell’Agnello supera (95-86) la più quotata Sidigas, a sua vola priva di Lakovic e Richardson. Lo fa realizzano sempre almeno 22 punti per quarto, mostrando  un atteggiamento che piacerà ai tifosi, che amano chi si impegna, chi fa gruppo, che gioca per la squadra, non per se stesso. L’emblema di questo spirito è Bernardo Musso. Arrivato a Pesaro accolto da un assurdo “ma che ce ne facciamo di uno che giocava a Fossombrone?”, dà punti, voglia di lottare su ogni palla e soprattutto uno spirito collettivo che gli allenatori amano. E il tiro, sempre puntuale nel togliere le castagne dal fuoco.

E che dire della prestazione di Alvin Young, classe cristallina e leadership. E’ lui che ha tenuto in pugno la Vuelle, tarscinandola al più 17, sostenendola quando Avellino è tornata a meno 5. “Clonatelo!” ha esclamato in tribuna stampa la collega Elisabetta Ferri. Imperiosa anche la crescita di Turner, che magari dovrebbe selezionare meglio i tiri, ma in alcune occasioni è stato veramente sfortunato. Anosike ha soffero per tutto il primo tempo uno scatenato Thomas, ma alla fine – come confermano i numeri dell’avellinese (20 punti nel primo, 6 nel secondo) – lo ha contenuto bene. Hamilton da rivedere, mentre Trasolini ha giocato una prina frazione importante, poi è sparito. Interessante il contributo di Bartolucci, mentre Amici – ancora una volta – si è limitato da solo, facendosi punire dagli arbitri. Di squadra, ancora male dalla lunetta.

Si parte con l’esecuzione dell’Inno di Mameli, con due soli italiani sul parquet: Ruini nella Vuelle, Spinelli nella Sidigas. Questo è il basket dopo la Bosman.

Thomas è a quota 6 dopo 2 minuti, con la Vuelle ferma a 2. Coach Dell’Agnello ha alzato già, più volte, le braccia al cielo. Incazzato.  Dopo 2’42” la sfida sembra Thomas (a 8) Pesaro. Si sblocca Trasolini, imitato da Anosike : 6-8. Non siamo ancora al 5° che Thomas (tripla) è già in doppia cifra: 7-13. Esce Ruini, entra Musso. Young inventa un canestro simil Navarro, una “bomba” immarcabile dal cuore dell’area colorata. Tripla di Trasolini per il meno 2 (13-15).

Un'immagine del match

Un’immagine del match

Sull’ennesima azione offensiva fallita e fallo a Young, Vitucci ferma il gioco (6’25”). Dopo il time-out, Dell’Agnello manda in  campo Hamilton (per Anosike). Young pareggia dalla lunetta. Ivanov prova a banchettare sulla testa dell’inesperto Hamilton, ma alla seconda occasione gli va male e manda l’inglese in lunetta: due errori con brutta esecuzione e primo vantaggio mancato. Avellino schiera Cavaliero, subito a segno dalla grande distanza. La Vuelle è tornata ameno 5 in un amen (17-22), obbligando Dell’Agnello alla sospensione. Amici, da pochi secondi sul parquet, segna in eccellente tap-in. Turner è molto bravo dai due metri (21-22). Ma Thomas imperversa, realizzando e obbligando Anosike al secondo fallo: entra Bartolucci, che va subito a segno, centrando anche il libero aggiuntivo: 24-25. Thomas chiude il primo parziale con il 18° punto, sui 27 Sidigas; suoil 67% della produzione offensiva irpina. Sì, ma le difese? Non pervenute.

Troppi falli (4) ai biancorossi, in un solo minuto, compreso quello che regala un aggiuntivo a Biligha. Grandissima esecuzione di Turner allo scadere dei 24 secondi. E così Musso dall’arco: 31-32. Torna Ruini, in campo con Musso, Amici, Bartolucci ed Hamilton. Esce l’inglese, per Young, che guadagna due liberi: a segno, per il primo vantaggio pesarese: 33-32. Un grande recupero difensivo propizia un eccellente attacco concluso dalla tripla di Amici: 36-32.  Torna Ivanov per Biligha, mentre Hayes accorcia dalla lunetta: 36-34. Rientra Anosike, per Musso. Anosike recupera palla e va in uno contro uno a guadagnare due liberi. A segno entrambi: 38-34. Strepitosa conclusione di Young, che lascia sul posto due avversari e deposita a canestro. Il terzo fallo di Cavaliero riporta in panchina  l’ex biancorosso. Sul meno uno di Ivanov (tap-in), Turner replica con una tripla, imitato da Trasolini: 46-41. Arbitri e tavolo regalano un canestro a Spinelli che segna a tempo scaduto. Al riposo, Vuelle avanti di tre: 46-43. Le statistiche di squadra raccontano che Pesaro ha un eccellente 6/12 da 3 (Avellino 2/12) e si difende ai rimbalzi (20 a 23). Irpini meglio da 2 (16/30 contro 10/22) e ai liberi (5/6 rispetto all’8/11). Turner (5/12 in azione) e Trasolini (4/4 dal campo con 3/3 nelle triple) migliori realizzatori in biancorosso: 11. Inavvicinabile Thomas: 20 con 8/8 da 2 e 1/2 da 3! Alla Vuelle mancano i punti di Anosike (3, tutti dalla lunetta) ed Hamilto (virgola).

Young apre i giochi della ripresa con una tripla per il massimo vantaggio: 49-43. Hamilton sfonda (terzo fallo) su Ivanov che poi realizza. Ancora un attacco improduttivo e Spinelli pareggia a 51 con un sottomano rovesciato. Dell’Agnello ferma il gioco. Anche Dean commette fallo (4) e lascia il campo per Cavaliero. Anosike, trivato stupendamente sotto canestro, s’incarta e sbaglia tre volte. Ma la schiacciata, no? E’ un brutto momento per la Vuelle, che cambia Young ed Anosike (entrano Musso e Trasolini). Si vede Hamilton, che chiude con la sinistra un’entrata da destra. Musso concede due liberi gratis a Spinelli, ed è ancora parità: 53-53. Hamilton va a 4 falli e lascia il parquet ad Anosike, concedendo la lunetta a Ivanov: 53-55. VL senza tagliafuori, Thomas segna facilmente (53-57, parziale 4 a 14), ma Turner risponde. E subito dopo è di nuovo parità a 57, ma Pesaro è carica di falli da tempo, mentre Avellino è ferma a tre. Un vantaggio notevole per Cavaliero e compagni, che capitalizzano. Ci pensa Anosike a obbligare al bonus gli avversari, realizzando e caricando Thomas del secondo fallo, ma il libero non va. Una tripla di Turner per l’ennesimo aggancio a 62. Fallo di Anosike, tecnico ad Amici, per 4 liberi e rimessa in gioco campana. Cavaliero ne segna tre (62-65), poi si fa rubare palla da Musso che realizza e subisce il quarto fallo dell’ex. Nuova parità: 65-65. Ancora Musso – triplissima! – per il nuovo sorpasso pesarese: 68-65. Magia di Young, che segna a fil di sirena tirando sul tabellone: 70-65.

Cavaliero fallisce la tripla, Avellino perde palla per infrazione di metà campo, ma Trasolini cancella il regalo con un fallo in attacco. Sciocchezza di Spinelli, che commette antisportivo su Ruini e poi gli lancia la palla contro. Sarebbe espulsione, ma gli arbitri non vedono. Ruini centra entrambi i liberi, Musso segna una tripla. Ancora Vuelle in recupero difensivo ed eccellente attacco, con Musso che ha la tripla, ma preferisce un passaggio in più perché Young è libero e meglio piazzato: tripla dell’americano per il più 13: 78-65. Time-out di Vitucci. Il vantaggio aumenta ancora (82-67) con Young e Ruini (84-67). Cavaliero interrompe l’emorragia (22-2). Young sembra… Ray Allen, non fallisce un tiro: 86-70, ma poi va a prendere fiato in panchina. Trasolini sbaglia la prima tripla. Anosike guadagna due liberi, ma li sbaglia   entrambi. Ivanov fissa il meno 10, Pesaro ha dilapidato 7 lunghezze. Ci pensa Bernardo Musso (15): tripla: 89-76. Trasolini di distrae e concede un rimbalzo offensivo che Avellino capitalizza. Palla persa in attacco, Spinelli si lancia in contropiede e la Sidigas è a meno 9. Dopo il time-out, rientra Young, ma Musso getta al vento una palla importante e poi regala due liberi a Spinelli: 91-84. Grande assist di Spinelli per Ivanov: 91-86. Avellino non è in bonus, ma commette due falli in un centesimo. Turner sfrutta a metà dalla lunetta. Il figlio d’arte recupera subito con una entrata da sinistra, chiusa con mano mancina: 94-86 a 54 secondi dalla sirena. Vitucci chiede time-out. Cavaliero sbaglia in entrata, Young guadagna due liberi, solo uno a segno: 95-86. E’ il risultato finale e la Vuelle giocherà la finale del 4° Torneo della Calzatura alle ore 20 di domenica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>