Bambini chiusi a chiave e presi a schiaffi: otto mamme contro l’ex maestra della materna di Pantano

di 

30 settembre 2013

PESARO – Secondo l’accusa aveva un vizio: teneva i bambini, i suoi alunni, chiusi a chiave in una stanza. E i bambini, ben presto, lo hanno raccontato alle mamme: schiaffi, uso di bastoni, punizioni, divieti, umiliazioni, insulti. Era il 2009 e questa è la storia che ricostruisce oggi nei dettagli il Carlino in edicola, quella M.D.B., maestra originaria di Potenza, imputata davanti al tribunale di Pesaro per maltrattamenti e violenza provata all’interno della scuola materna statale Il Glicine di Pantano. Nei giorni scorsi si è svolta un’udienza che ha visto la presenza di otto mamme (dei piccoli alunni) costituitesi parte civile e una ispettrice del ministero. La maestra, oggi, lavora in una materna di Roma. Nell’edizi0ne odierna del Carlino la ricostruzione di alcuni particolari ed episodi ricostruiti dai testimoni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>