La ricetta dei Giovani Democratici: “Ecco come dovrebbe rinascere il centro storico: rivalutiamo i piccoli spazi”

di 

30 settembre 2013

 Giovani Democratici Pesaro e Urbino 

 

PESARO – Chi l’ha detto che lo svago, il buon cibo anche in formato economico, debbano nascere e morire nel giro di un’estate? Pesaro è una città dalle immense potenzialità e non può permettersi di cederle ad altri vicini. Abbiamo il mare, la collina, un entroterra nel resto della Provincia invidiabile dai più, tutto a portata di mano. Oltre a questo abbiamo anche un Centro-Storico che a nostro parere è il gioiellino dei Pesaresi, che non può essere lasciato “solo” durante il periodo fra ottobre e marzo.

 

Non bastano i grandi eventi. Servono incentivi per giovani imprenditori, soprattutto nel mondo della musica dal vivo, della cucina made in Pesaro… abbiamo tante giovani eccellenze anche in questo campo con idee stupende e realizzabili, ma senza i fondi giusti per partire. Senza contare i costi degli affitti, sostenibili solo da chi dispone di una buona cifra di partenza o dalle grandi catene soprattutto se straniere. McDonald e altri, non possono sostituirsi alla Nostra cultura culinaria e lo stesso vale per le catene del vestiario, e dell’oggettistica. Abbiamo la fortuna di vivere in una provincia dove l’Arte c’è, ha voce, ma che le manca un piccolo step: da vocazione a professione. Nel nostro Centro Città è necessario un cambiamento, a partire dalle parti sfitte nel corso XI Settembre e in via Branca, dove potrebbero nascere luoghi di ritrovo per giovani.

 

Pesaro ha veramente bisogno di rinascere sotto questo punto di vista, perché sarebbe ingiurioso dire che la nostra città è solo la palla di pomodoro e l’Estate. Una lancia da spezzare (anche più di una) a favore del progresso della nostra Città c’è: da 25 anni a questa parte Pesaro ha vissuto una vera e propria Rivoluzione, accettando il fatto che anche le Giovani Generazioni hanno le proprie esigenze. Nel rispetto del Turismo Familiare, è giusto aprire questa nuova porta per iniziare ad essere competitivi anche durante l’inverno rispetto ai nostri vicini Romagnoli, Emiliani e Marchigiani, lo studente che va a Bologna per l’Università più volte ci dice “D’Estate torno sempre volentieri nel weekend, d’Inverno manca qualcosa…”.

 

Non c’è bisogno di grandi discoteche, ma di piccoli spazi nel Centro di Pesaro dove buona musica da ascolto, piccole band e buon cibo curato e locale possano confondersi e abbracciarsi, ma facendo in modo che questi siano accessibili ai più, a noi giovani, e non solo a chi percepisce uno stipendio di medio-grandi dimensioni. Nella nostra periferia o in zona Palas non vedremmo malamente la nascita di un locale delle dimensioni del Velvet di Rimini, dove si alternano concerti di Artisti Famosi, locali e djset. Tutto però DEVE essere pensato nella riqualificazione di ciò che già c’è , come era scritto anche nel programma di Governo Nazionale del PD.

 

Il lavoro lo si crea così, stimolando e incentivando chi ha già delle belle idee in partenza, non basta un contratto mal fatto con qualche grande catena, per dar la possibilità ad un giovane di sperimentarsi nel mondo del lavoro. Questo tipo di Rinascita Pesarese porterebbe la Città a sfidare la Crisi Economica e soprattutto a dare una speranza, per far tornare a credere tutti i nostri Coetanei (e non) che hanno perso l’ultima cosa che si possa perdere: la speranza.

 

Confidiamo, senza prendere le parti dei candidati alle Primarie per la candidatura a sindaco Ricci (se si candida) o Gambini o Pieri, che questa attenzione verso il mondo Giovanile nel Centro di Pesaro sia presa in considerazione, sia dal punto lavorativo che ricreativo, perché Pesaro Può, e appunto perché può, deve sfruttare le proprie potenzialità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>