Crepe sulla pista ciclabile di Via Belgioioso, un pericolo per chi pedala

di 

3 ottobre 2013

PESARO – Pesaro vanta circa 70 chilometri di piste ciclabili realizzate. Per altri tratti sono iniziati i lavori, di altri ancora è pronto il progetto.

Chi ama la bicicletta non può che essere lieto dell’impegno dell’Amministrazione comunale, alla quale si chiede – fatte le piste – di fare anche i… ciclisti. E di intervenire per la messa in sicurezza di alcuni tratti che necessitano di manutenzione. Altrimenti, il piacere di pedalare si trasforma in rischio di cadere, in pericolo per i ciclisti.

Pu24.it ha segnalato in passato la pericolosità di piccoli tratti della pista, dedicata a Umberto Cardinali, che porta al Rossini Center, all’Adriatic Arena. Abbiamo verificato, se nelle ultime settimane non sono sorti ulteriori problemi, che i lavori di sistemazione hanno messo in sicurezza la pista.

Le crepe sulla ciclabile di Via Belgioioso

Le crepe sulla ciclabile di Via Belgioioso

Oggi, segnaliamo che analoga situazione sussiste, da tempo, nella pista ciclabile che collega la zona del cimitero a Via Fratti e Via Trometta, fiancheggiando Via Belgioioso. Ed è proprio in Via Belgioioso che la pista ha evidenti crepe che rappresentano un pericolo per chi pedala. Basta che una ruota finisca nella crepa per provocare una caduta del ciclista.

Speriamo che l’Amministrazione comunale risolva subito il problema, eliminando il rischio, e invitiamo chi utilizza le piste ciclabili a segnalarci eventuali problemi. Magari anche situazioni di pericolo provocate da noi ciclisti.

Intanto, ne proponiamo una: il Comune ha inaugurato di recente la pista ciclabile di Via Kolbe. Peccato che sia a una sola corsia, per consentire nell’altra il passaggio dei pedoni. Peccato, soprattuto, che l’inciviltà di alcuni ciclisti, che pedalano contromano, sia un fattore di pericolo. In Piazza del Popolo, però, si fermano alla realizzazione delle piste e non fanno un passo in più per invitare i ciclisti a rispettare le regole, soprattutto le indicazioni delle direzioni di marcia, evidenziate con la freccia bianca, puntualmente ignorata da tanti, da troppi.

Tags: , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>