La Volley Pesaro in crescita: dopo il pari con Urbino, vittoria con Casette d’Ete

di 

4 ottobre 2013

VOLLEY PESARO – AZZURRA CASETTE D’ETE 3-1
PARZIALI: 25-19; 25-21; 21-25; 25-23

PESARO – A meno di 24 ore dal prestigioso pareggio con la Robur Tiboni Urbino, la Volley Pesaro è tornata in campo affrontando l’Azzurra Casette d’Ete, che milita nello stesso girone delle pesaresi. Ed è stato un successo. Buone risposte per coach Bertini, la squadra cresce.

La Volley Pesaro schierata al PalaSnoopy

La Volley Pesaro schierata al PalaSnoopy

La prima buona risposta, però, come anticipato da pu24.it , riguarda Caterina Gioia, infortunatasi giovedì sera nell’amichevole con Urbino: niente di grave per l’opposto pesarese, l’infortunio alla spalla destra sembra solo una contusione, senza interessamento dei legamenti.
Contro l’Azzurra, coach Matteo Bertini schiera il sestetto composto dalla palleggiatrice Giulia Carraro, Alessia Fiesoli e Carol Zuccarini schiacciatrici, Eva Trinci opposto (al posto dell’infortunata Caterina Gioia ), Valentina Salvia centrale e Giulia Micheletti libero.

 

PRIMO SET

Inizia subito in salita per il Volley Pesaro ( 0-4 ) che gioca molto contratta; la reazione non tarda. Con colpi della centrale Valentina Salvia e della capitana Fiesoli si va sul 3-4. Il momento è favorevole a Pesaro e alla Fiesoli che non perdona con attacchi precisi e dalla seconda linea: 6-6. Si procede all’insegna dell’equilibrio (8-8 ) fino al turno in battuta di Giulia Carraro, quando Pesaro tenta il primo allungo (11-8 ). La squadra ospite però trova concentrazione e recuperando colpo su colpo si riporta in parità (11-11). A Salvia e Fiesoli, si aggiunge Eva Trinci e Pesaro allunga nuovamente (14-11), ma al secondo time-out tecnico il punteggio è 16-15. Pesaro torna in campo piu convinta e con Fiesoli sugli scudi allunga il passo (21-16 e 22-18 ). Casette d’Ete non riesce a reagire e con Giulia Carraro in battuta, prima con Trinci e poi con Valentina Salvia, Pesaro si aggiudica il primo set 25-19.

 

SECONDO SET

Il parziale inizia bene con Pesaro subito in vantaggio 2-0 grazie a un buon turno in battuta di Carol Zuccarini. Casette d’Ete tiene comunque il passo e la partita prosegue in perfetto equilibrio. Solo dopo il time-out tecnico il primo allungo vero del set: Boriassi in primo tempo, Trinci in schiacciata e Zuccarini con servizio vincente portano Pesaro sul 20-17. Sembra fatta ma la pronta reazione delle ospiti non si fa attendere e con il loro opposto titolare si riportano sotto 22-20. Il turno in battuta di Carol Zuccarini fa volare sul 24-20. Il set è deciso da un errore in battuta della squadra ospite che regala a Pesaro il secondo set 25-21.

 

TERZO SET

Pesaro entra in campo poco concentrata e molto confusionaria in fase difensiva e di impostazione, Casette d’ete piu cinica… il set vede le ospiti in netta crescita e i parziali ne danno dimostrazione : 3-5 , 4-9, 12-6. Con un buon turno in battuta di Trinci, Pesaro si riporta in partita (13-15 ), grazie a Boriassi e alla stessa Trinci. Casette non accusa il colpo, anzi riallunga 14-18, 14-20. Pesaro cerca la rimonta con i colpi di Carraro (ace), Valentina Salvia e Trinci, ma Casette è viva (19-22) e chiude meritatamente 21-25.

 

QUARTO SET

Bertini cambia le carte in tavola e dà spazio alla panchina, Casette d’Ete conferma il sestetto titolare. Il set è all’insegna dell’equilibrio, ma Pesaro sale in cattedra con una grande prova in difesa (grande salvataggio in tuffo di Marica Battistelli) e delle nuove entrate (Claudia Natale esordisce con un muro punto e una schiacciata dalla seconda linea). Pesaro tiene bene il campo e allunga punto su punto. Casette è in difficolta in difesa: 19-13. Time out della squadra ospite. Pesaro, forse sicura della vittoria, entra in campo un po’ molle e le ospiti arrivano a meno 3: 22-19. Boriassi in battuta crea problemi alla difesa ospite 24-19. Le pesaresi concedono il bis, rilassandosi in difesa e faticando in ricezione e, di conseguenza, in attacco. La partita si riapre (24-22), ma una schiacciata di Fiesoli chiude il set e la sfida tra squadre di B1: 25-23.

Tags: , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>