Ordinanza revocata: adesso si può consumare l’acqua della rete comunale anche a Prelato e Monte Giove

di 

4 ottobre 2013

FANO – Il sindaco di Fano Stefano Aguzzi ha emesso la revoca dell’ordinanza per il ripristino dell’utilizzo dell’acqua erogata dalla rete idrica comunale nelle località Prelato-Monte Giove. Ecco il testo:

REVOCA ORDINANZA n. 39 del 27/09/2013 per il ripristino dell’utilizzo dell’acqua erogata dalla rete idrica comunale nelle località Prelato – Monte Giove.

IL SINDACO

VISTA la propria Ordinanza n. 39 del 27/09/2013 con la quale si vietava l’utilizzo per il consumo umano dell’acqua erogata dalla rete idrica comunale nelle località Prelato – Monte Giove relativa alle zone corrispondenti al punto di prelievo n.20;

RILEVATO che il Dipartimento di Prevenzione dell’AREA VASTA 1 -Dipartimento di prevenzione Fano-Servizio Igiene, Alimenti e Nutrizione dell’ASUR Marche, con nota Prot. n. 48892 del 04/10/2013, pervenuta in fax ed acquisita agli atti di questo Comune in pari data con PG n. 70697 ha comunicato che il risultato delle analisi, eseguiti su campioni di acqua prelevati da ASET spa in data 30/09/2013 e 01/10/2013, presso il punto di prelievo n. 20 dell’acquedotto di Fano, hanno dimostrato la conformità a quanto previsto dall’allegato 1) del Dlgs 31/01 e che valutati i risultati, ritiene possibile la revoca dell’Ordinanza di non potabilità n. 39 del 27/09/2013, relativa alle zone corrispondenti al punto di prelievo n.20;

RITENUTO opportuno procedere immediatamente alla revoca della propria ordinanza n. 39/2013 al fine di consentire alla cittadinanza il regolare ripristino dell’utilizzo il consumo umano dell’acqua dalla rete idrica comunale nelle località Prelato – Monte Giove relativa alle zone corrispondenti al punto di prelievo n.20;

VISTO il D.lgs n. 31 del 02/02/2001 (G.U. n. 52 del 03/03/2001, S.O.) “Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano”;

VISTI gli art. 50 e 54 del Dlgs 267/2000 – T.U.E.L.;

VISTO il vigente Statuto Comunale;

per quanto esposto in premessa;

ORDINA

la revoca immediata dell’Ordinanza n. 39 del 27/09/2013 per il ripristino del regolare utilizzo per il consumo umano dell’acqua proveniente dalla rete idrica comunale, nelle località Prelato – Monte Giove, relativa alle zone corrispondenti al punto di prelievo n.20.

DISPONE

che della presente Ordinanza sia data massima diffusione attraverso l’Albo Pretorio On line sul sito istituzionale del Comune e attraverso i mass media.

Al Servizio Igiene, Alimenti e Nutrizione dell’ASUR Marche – del Dipartimento di Prevenzione dell’Area Vasta 1 – Fano – spetta il compito di effettuare i controlli sulla rete idrica di distribuzione dell’acquedotto comunale.

Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giudiziale al TAR Marche entro il termine di giorni 60 (sessanta) dalla data di notizia (legge 6/12/1971 n.1034) oppure straordinario al Presidente della Repubblica entro il termine di giorni 120 (centoventi) dalla data di notifica (DPR 24/11/71 n. 1199).

Il presente atto è firmato digitalmente ai sensi e per gli effetti di legge.

IL SINDACO
STEFANO AGUZZI
Ordinanza numero 42 del 04/10/2013 pag. 1

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>