Vuelle, torna a casa anche Gracis

di 

7 ottobre 2013

PESARO – La Vuelle comunica che Andrea Gracis collaborerà con la società in qualità di “consulente per la formazione, specializzato in coaching e allenamento mentale”.

 

Andrea Gracis ha maturato oltre 30 anni d’esperienza nel mondo dello sport come giocatore di basket, procuratore, scout internazionale ed esperto in coaching sportivo.

 

Andrea Gracis ai tempi belli della Scavolini

Andrea Gracis ai tempi belli della Scavolini

Da sempre interessato agli aspetti più profondi dell’essere atleti, all’importanza dell’aspetto mentale nelle performance agonistica e allo studio e all’approfondimento dei modelli di eccellenza nelle diverse discipline sportive, dal 2007 si occupa di progetti di formazione personale, aziendale e sportiva che lo vedono coinvolto in qualità di Life, Sport & Businnews Coach, attività per la quale si è specializzato presso la scuola di SUN, Success Unlimited Network di Washington, ottenendo la certificazione internazionale riconosciuta da ICF (International Coach Federation).

 

“Si chiama Andrea Gracis, con le sue bombe si vola…” cantava la curva dello storico Inferno Biancorosso negli anni più belli della Victoria Libertas. Gli anni degli scudetti, di Pesaro quarta squadra d’Europa.

 

Oggi le cose sono cambiate, non si lotta più per il tricolore e la Coppa dei Campioni. Non potrebbe essere altrimenti, senza la famiglia Scavolini.

 

Però, questo ritorno, dopo quelli di Ario Costa e di Marzio Balducci, ma anche di Stefano Cioppi, cresciuto nel settore giovanile, e di Sandro Dell’Agnello, ci induce a guardare al futuro a maggiore ottimismo.

 

Chi ha fatto la storia della VL, contribuendo ai successi in campo, identificandosi con una maglia (ho ancora negli occhi le lacrime di Andrea quando salutò Pesaro con una diretta indimenticabile da Radio Città) e con la città, farà tutto con amore, sempre, in campo e alla scrivania.

 

Salutiamo con affetto il ritorno di Andrea, augurandoci che presto ci sia spazio, nella Victoria Libertas, anche per il Capitano, Walter Magnifico, e per Domenico Zampolini.

 

Si dice che chi non ha memoria del passato non avrà futuro. La VL del primo anno dVS sta dimostrando grande memoria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>