Benven(d)uto: la campagna promozionale dei negozi di vicinato si arricchisce di volti

di 

8 ottobre 2013

PESARO – E’ passato un anno esatto da quando Confesercenti ha lanciato in tutta la provincia di Pesaro e Urbino la campagna BENVEN(D)UTO: manifesti in tutte le città, sugli autobus e nelle maggiori arterie di traffico, per la sensibilizzazione a favore dei negozi di vicinato (quelli, per capirci, che si trovano per lo più nelle zone centrali dei singoli quartieri).

Per proseguire, dunque, il lavoro iniziato nel 2012, Confesercenti ha legato quest’anno la stessa campagna di sensibilizzazione ad una mostra fotografica, la cui partecipazione è riservata ai ragazzi dei tre Istituti d’Arte presenti sul territorio (il Mengaroni di Pesaro, l’Apolloni di Fano e la Scuola del Libro di Urbino) e che ha come tema lo stesso della campagna pubblicitaria 2012: i negozi di vicinato, le persone che li tengono vivi e la loro funzione nelle maglie del tessuto sociale di una città. La mostra, che comprende circa 90 immagini fotografiche e vanta il patrocinio del Comune di Pesaro e quello della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino e quello dell’Associazione fanese “Centrale Fotografia”, sarà inaugurata domani, mercoledì 9 ottobre 2013, alle 11.00 e resterà nei locali di Palazzo Gradari fino al prossimo 25 ottobre.

A questa iniziativa Confesercenti ha abbinato un concorso a premi che prevede: per lo studente la cui immagine risulti prima classificata un buono acquisto libri o prodotti multimediali del valore di 300,00 euro e un premio in denaro pari a 500,00 euro per la scuola di appartenenza; agli autori delle tre immagini che risulteranno seconde in classifica andrà un buono acquisto libri o prodotti multimediali del valore di 100,00 euro. La giuria del concorso, che servirà anche a decretare le immagini che saranno protagoniste della campagna BENVEN(D)UTO nel 2014, è composta dal presidente Confesercenti della Provincia di Pesaro e Urbino Alfredo Mietti, dal presidente della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino Alberto Drudi, dai caporedattori dei tre principali quotidiani cartacei della provincia Luigi Luminati (Il Resto del Carlino), Silvia Sinibaldi (Corriere Adriatico), Franco Elisei (Il Mesaggero) e presieduta da Marcello Sparaventi, presidente dell’Associazione fanese “Centrale Fotografia”.

“Si tratta di un’iniziativa molto importante – spiega il direttore Confesercenti di Pesaro e Urbino Roberto Borgiani – inserita a pieno titolo all’interno del dibattito che negli ultimi anni ha visto confrontarsi, nelle nostre città, piccola e grande distribuzione. Un dibattito le cui conclusioni rischiano di segnare il futuro dei centri storici locali sia dal punto di vista urbanistico che per quanto riguarda lo sviluppo e i rapporti di forza nel tessuto sociale. Per questo motivo abbiamo ritenuto opportuno coinvolgere, nella premiazione del concorso, una giuria di grande spessore, che non solo avesse esperienza per giudicare il materiale fotografico e il lavoro di ragazzi alle prime armi, ma che fosse anche sensibile nei confronti di un dibattito così importante. Da qui la scelta di coinvolgere i caporedattori dei tre quotidiani più importanti della nostra provincia: Luminati, Sinibaldi ed Elisei. Lo scorso anno la campagna puntava tutto sul grande pubblico, sulla massa, con la diffusione capillare di un messaggio specifico, mentre quest’anno abbiamo pensato che il coinvolgimento delle giovani generazioni attraverso la scuola avrebbe permesso ai ragazzi di lavorare creativamente su un argomento di attualità potendolo analizzare da diverse angolazioni e a noi di Confesercenti, Associazione di categoria che riunisce le piccole e medie imprese del commercio, di riflettere sulla loro percezione del problema. La mostra non sarà soltanto a Pesaro, ma abbiamo creduto opportuno allestirla, in tempi diversi, anche a Fano e Urbino in modo tale che tutti i ragazzi che vi hanno preso parte con i loro scatti potessero parteciparvi con maggiore facilità”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>