Mondolfo ospita la 63^ Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro

di 

10 ottobre 2013

MONDOLFO – Mantenere sempre alta la sicurezza sui luoghi di lavoro, anche in tempi di crisi. E’ questo l’appello lanciato dall’Anmil, Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro, che per domenica 13 ottobre, promuove la Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro giunta alla 63^ edizione. L’obiettivo, che viene ben riassunto dallo slogan di quest’anno “Il lavoro nasce dai sogni, non lasciamo che diventi un incubo”, è quello di sensibilizzare sul tema della sicurezza sul lavoro, affinché non si verifichino più incidenti. «Restare menomati o addirittura morire per cause di lavoro, soprattutto quando queste tragedie sono diretta conseguenza di scarse protezioni, è inaccettabile –spiega il Presidente provinciale Anmil Fausto Luzi– Spesso basta un semplice gesto, una precauzione in più, per non correre rischi o avere salva la vita». L’iniziativa, sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica, ha ormai assunto il carattere itinerante: dopo Pesaro, Fano e Urbino, quest’anno è la volta di Mondolfo, centro di riferimento per un territorio laborioso che, negli ultimi anni, ha pagato la crisi a caro prezzo. Basti pensare ai settori della nautica e dell’arredamento che, lungo la vallata, davano lavoro a migliaia di persone.

«La scelta di Mondolfo –prosegue Luzi– è di certo anche un segnale di attenzione nei confronti di questo territorio e dei suoi problemi. Tra l’altro quest’anno si celebra un’ulteriore ricorrenza: il 70° anniversario dalla fondazione dell’Anmil a livello nazionale. Ogni Giornata ha visto sempre ottimi riscontri in termini di partecipazione, tanto che abbiamo ricevuto un encomio ufficiale dalla sede centrale per l’opera di sensibilizzazione che portiamo avanti anche grazie al prezioso lavoro dei consiglieri, collaboratori, volontari e dipendenti, avendo raggiunto pienamente gli obiettivi fissati sia per quanto attiene il proselitismo che i servizi offerti agli associati». Servizi che sono in costante ampliamento, grazie anche all’apertura di nuove sedi, come l’ultima in ordine di tempo a Marotta, inaugurata a Villa Valentina due anni fa e aperta ogni mercoledì mattina.

Molto ricco il programma di domenica che, come è consuetudine, si apre con la Santa Messa nella Chiesa di Sant’Agostino a Mondolfo, per poi proseguire in corteo fino al Parco delle Rimembranze e rendere omaggio ai caduti sul lavoro. Alle 10,30 la cerimonia civile nel Salone Aurora con la premiazione del 5° Concorso scolastico “Il destino non c’entra” e la consegna dei distintivi d’onore a cura dell’Inail. La Giornata si conclude con il pranzo sociale al ristorante Perbacco.

 

 

La 63° Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro è promossa dall’Anmil provinciale, con il patrocinio del Comune di Mondolfo e del Consiglio Regionale delle Marche, con il contributo della Provincia, dell’Inail Pesaro e Urbino e della Banca Carifano Gruppo Creval e la collaborazione di Vigili del Fuoco, Direzione Provinciale del Lavoro, Direzione scolastica provinciale e Asur Marche.

Info: Sede Anmil provinciale; via Antonio Scialoia 80, Pesaro – Tel: 0721.416556 Fax. 0721.1793504 pesaro@anmil.it

Sede Anmil di Fano, via Gasparoli 60 – Tel: 0721.830334

Tags: , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>