Trasolini e Turner Jr sono due leoni. Amici e Musso da quartieri alti

di 

13 ottobre 2013

MUSSO: Carattere da vendere e grinta da portare al mercato di Piazzale Carducci, l’argentino non sarà il giocatore più ordinato della storia, ma le sue triple e la sua difesa sono decisivi per la vittoria, 7

YOUNG: Primo tempo così così, ma nell’ultimo quarto si va dal veterano per avere le giocate della sicurezza e lui risponde presente con una schiacciata in entrata e i due liberi della vittoria, 6.5

TRASOLINI: Se non lo avevate mai visto all’opera, vi avrà stupito la sua tecnica da manuale e la sua voglia di lottare sotto i tabelloni, 18 punti con l’80% al tiro con diverse conclusioni anche dai quattro metri, il nostro MVP 7.5

AMICI: Primo tempo da 8 in pagella, poi fatica a ritrovarsi nei secondi 20 minuti, ma classe e fisico sono da quartieri alti del basket italiano, 6.5

ANOSIKE: Nove rimbalzi e lo abbiamo preso per questo, qualche ingenuità di troppo e un paio di sanguinosi errori da un metro, ma il giocatore può solo migliorare perché non gli manca il fisico e la voglia di far bene in Europa, 6

HAMILTON: Si vince ad Avellino con uno straniero che segna solo 3 punti e tira solo tre volte, se per la Vuelle va bene così, non può essere lo stesso per questa ala inglese che rischia di avere la vita breve a Pesaro se non troverà il modo di migliorare il suo rendimento. 5

TURNER: 18 punti col 50% su 16 tiri, fa anche il play con discreti risultati, sa fare canestro e di questi tempi è una merce rara farlo con la sua continuità, positivo. Mezzo voto in meno per gli errori dalla lunetta, 7

 

 

 

 

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>