Aspin 2000 “Usa” l’enogastronomia per far innamorare New York della nostra provincia

di 

14 ottobre 2013

Si è svolta a New York presso il famoso ristorante SD26 di Tom May la “giornata del Turismo delle Marche” organizzata dalla Regione Marche. Erano presenti alla manifestazione anche Amerigo Varotti vice Presidente della Camera di Commercio e Gisella Bianchi Direttore di Aspin 2000.

Alla manifestazione, che si inserisce nell’ambito dell’anno marchigiano negli Usa ed in contemporanea con l’evento “Marche is good” organizzato da Regione Marche e Confindustria al Eataly (il prestigioso magastore di prodotti agroalimentari italiani a New York) Varotti e Bianchi hanno incontrato una sessantina di agenzie di viaggio oltre ai presidenti di due importanti gruppi di tour operator che operano con il mercato italiano.

Varotti negli Usa

Varotti negli Usa con Gisella Bianchi

Agli incontri era presente il Dirigente del Servizio Turistico della Regione Marche Pietro Talarico e il Direttore dell’Enit USA Eugenio Magnani. Alla serata conclusiva era presente anche il Console d’Italia Aggiunto a New York Lucia Pasqualini.

«Il mercato statunitense è, in prospettiva molto interessante per l’offerta turistica della nostra Regione e per la Provincia di Pesaro e Urbino – ha detto il vice Presidente della Camera di Commercio Amerigo Varotti- soprattutto in riferimento all’offerta culturale ed enogastronomica. I tanti americani che vengono in Italia (oltre 1,5 milioni di persone solo in Toscana nel 2011) hanno voglia di esplorare e conoscere altre mete, altre Regioni. E le Marche – definite in America “la Nuova Toscana” – hanno tutte le caratteristiche per diventare la loro nuova meta.

Urbino, i Bronzi Dorati di Pergola, i siti archeologici, la stagione del ROF e dello Sferisterio di Macerata, ma anche le nostre cantine vinicole e il tartufo sono gli argomenti vincenti. Ovviamente nei programmi della Camera di Commercio e di Aspin 2000 restano prioritari i mercati europei ma proseguiremo anche in futuro, in accordo con la Regione, questa attività sul mercato americano».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>