L’Anmil ha lanciato l’appello per tenere alta l’attenzione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Premiati gli alunni delle scuole provinciali

di 

15 ottobre 2013

MONDOLFO – Continuare a fare informazione per diminuire ancora gli incidenti sui luoghi di lavoro. E’ l’appello lanciato dalla 63° Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, promossa dall’Associazione Nazionale fra lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (Anmil) di Pesaro e Urbino, che si è svolta domenica 13 ottobre al Chiostro di Sant’Agostino di Mondolfo. Presenti alla cerimonia, condotta dai giornalisti Silvia Falcioni e Marco Giovenco, il Presidente provinciale Anmil Fausto Luzi, il Presidente del consiglio regionale Vittoriano Solazzi, l’assessore provinciale al lavoro Massimo Seri, il Sindaco di Mondolfo Pietro Cavallo, il viceprefetto Paolo De Biagi, il direttore provinciale Inail Rocco Mario Del Nero, l’on. Marco Marchetti, gli assessori Gerardo Coraducci di Pesaro, Davide Delvecchio di Fano e il presidente del Consiglio comunale di Urbino Alberto Ruggeri.

Un momento dell'incontro

Un momento dell’incontro

L’iniziativa, realizzata sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, è stata innanzitutto un momento di riflessione con l’obiettivo di diffondere il più possibile nel territorio la cultura della sicurezza sul lavoro e della prevenzione degli infortuni. Secondo i dati messi a disposizione dall’Inail, nel 2012 gli infortuni sul lavoro in Provincia di Pesaro e Urbino sono stati 5069, contro i 5863 dell’anno precedente mentre gli incidenti mortali sono scesi da 13 a 5. Una diminuzione dovuta a due fattori: la riduzione delle ore lavorative conseguente alla crisi e l’aumento della cultura della sicurezza. La cerimonia dell’Anmil è stata anche l’occasione per premiare gli studenti che hanno partecipato alla 5° edizione del concorso “Il destino non c’entra”. Ad aggiudicarsi il premio sono stati nella sezione foto-video al primo posto Stefano Morelli della classe IV E del Liceo Scientifico Marconi di Pesaro con il video “Attenzione caduta panini” e al secondo posto Sofia Costantini ed Alessia Spadoni della classe IV A dell’isituto Omnicomprensivo Montefeltro di Sassocorvaro con la foto “Non vince chi ha la testa più dura ma chi ce l’ha più sicura!”. Per la sezione illustrazione-pittura il primo posto è andato a “CollabORAre per lavorare in sicurezza!” di Arianna Bellocchi, Laura Soriani e Rodolfo Manenti della IV A di Sassocorvaro, il secondo classificato è stato “Non esiste età per vivere sicuri!” di Davide Carletti della IV L del Liceo Marconi e al terzo posto Francesco Tancini della IV E del Marconi con l’opera “Sicuri fin dal principio”. L’Anmil ha invece assegnato un riconoscimento al Sindaco di Mondolfo Pietro Cavallo ed una pergamena a Patrizia Chiarucci, vedova di Gastone Carloni, vittima appena un anno fa di un drammatico infortunio sul lavoro. Soddisfatto per la riuscita della giornata si è detto il presidente provinciale di Anmil Fausto Luzi: “Per questa Giornata vogliamo rinnovare un appello a tutti affinché la sicurezza sul lavoro diventi un valore condiviso, una ricchezza e un punto di forza delle nostre aziende, una garanzia per i nostri lavoratori e per le loro famiglie. È un obiettivo raggiungibile con uno sforzo che deve essere prima di tutto culturale, attraverso l’educazione delle nuove generazioni e la formazione continua alla prevenzione partendo dalla scuola”.

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>