Perepepè: detto brutalmente, la Felicità. Il programma dell’ultima settimana

di 

15 ottobre 2013

PESARO – Nella sede di Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive parte la quarta ed ultima settimana di programmazione di Perepepè. Ancora squilli di tromba per “la chiamata alle arti” per ritrovarsi immersi nei racconti di chiusura, il completamento del progetto di residenza artistica, l’appuntamento finale con la rassegna cinematografica ed il teatro, musica e diversi “eventi extra”

 

mercoledì 16 ottobre

 

ore 16.30

Pescibanana Lab per bambini dai 6 agli 11 anni: progettazione e sviluppo esplorazioni narrative con Federica Campi

 

INCONTRI AL CINEMA/COSÌ VICINI COSÌ LONTA­NI

a cura di Valerio Vergari e Pierpaolo Loffreda

“Srebrenica” è l’argomento scelto per concludere la rassegna cinematografica “Così vicini e cosi lontani”. Srebrenica come memento, Srebrenica città simbolo del conflitto jugoslavo, Srebrenica emblema della incomprensibile ferocia umana da un lato e del fallimento dell’Europa nell’individuare soluzioni di sintesi politica, Srebrenica perché basta solo il nome.

ore 17

Souvenir Srebrenica di Roberta Biagiarelli e Luca Rosini/ 2006 90’ ITA

Film, pluripremiato, in lizza per il David di Donatello del 2007 e proiettato lo stesso anno presso il Parlamento Europeo di Strasburgo è un’inchiesta sul genocidio avvenuto nel 1995 nella cittadina bosniaca. Il monologo teatrale di Roberta Biagiarelli racconta l’inizio della guerra, la vita sotto assedio, le tappe inesorabili della caduta e del massacro. Il tribunale speciale dell’Aja per la ex Jugoslavia tiene le fila della narrazione ed offre un quadro storico puntuale degli eventi. Il documentario sui sopravvissuti alla pulizia etnica mostra le vite di persone aggrappate al solo presente: un’umanità semplice, impegnata nella ricostruzione di una città fantasma. Nel mezzo, i materiali di repertorio: un video turistico sulla città pre-conflitto; video lettere dall’assedio; tracce di ultraviolenza in forma di video arte.

A seguire incontro con l’autrice, e con Davide Denti di East Journal e Marco Abram del Muzej Istorije Jugoslavije

 

ore 19

SULLO STESSO PIANO Diverti­menti al pianoforte con Giovanni Ribuoli

 

ore 21

In utero Srebenica di Giuseppe Carrieri/ 2012 53’ ITA.

Capolavoro firmato dal giovane regista Giuseppe Carrieri. Finalista al David di Donatello del 2012 il film racconta Srebrenica e i suoi abitanti da un unico, simbolico e rappresentativo punto di vista: quello femminile. È nel buio della notte che Munira, scavando in silenzio, ricerca le ossa del figlio ucciso nel genocidio di Srebrenica. A volte, ancora oggi, in mezzo a un campo di patate, queste vengono fuori come oggetti misteriosi a cui ogni madre si lega per trovare finalmente pace, nell’orrore infinito di una guerra che, per quanto finita, continua nei cuori e negli occhi dei sopravvissuti. Aida è stata stuprata e da allora non può più diventare madre, Hajra, sfidando le mine, ha ritrovato un teschio e d’allora crede che appartenga al figlio. Queste sono solo alcune delle rughe di Srebrenica che compongono il forte panorama umano della maternità di un posto martoriato, in cui oltre i vincoli della scienza e della medicina, madri anziane e ferite si mettono continuamente in cammino con la speranza che anche un minimo frammento di ciò che hanno creato possa ridare loro il senso della vita.

A seguire incontro con l’autore, e conclusioni con gli ospiti del pomeriggio

 

giovedì 17 ottobre

ore 16.30

“Ciao, disse, mentendo”. Laboratorio di improvvisazione teatrale condotto da Federico Paino.

Info regolamento: federicopaino@libero.it

ore 18

CAFFÈ FILOSOFICO Senza maestro, senza autorità, ma con il filosofo animateur…a cura di Laura Piccioni e Giulia Mazza.

ore 19

SULLO STESSO PIANO Diverti­menti al pianoforte con la giovane Denisa Andreea Curtasu.

ore 21.30

I RACCONTI DEL QUILOMBO/SATURNALIA

Sacrifici narrativi a cura di Pescibanana Lab: tre narratori, fra i più bravi interessanti e fecondi scrittori italiani contemporanei, racconteranno la felicità nelle tre età dell’essere umano. Vanni Santoni la felicità dell’infanzia, Simone Ghelli dell’età adulta, Wu Ming 2 della vecchiaia. Tre storie che compongono una storia, quella del ciclo della vita, celebrando “Saturnalia”, che si riferisce naturalmente a Saturno il dio dei cicli naturali, e raccontando la felicità dell’essere umano.

venerdì 18 ottobre

ore 16.30

Pescibanana Lab: progettazione e sviluppo esplorazioni narrative condotto con Jacopo Nacci

ore 20

Presentazione del nuovo disco del gruppo Orange Lem

(per approfondimenti: http://www.rockit.it/orangelem/biografia)

Crystal ball – visual di Alessandro Baronciani

Alessandro Baronciani, nato nel 1974 e originario del pesarese, lavora tra Pesaro e Milano come art director, illustratore e grafico pubblicitario. Regista di spot a cartoni animati per diverse aziende, ha pubblicato illustrazioni in numerose riviste e lavora come grafico per le case discografiche come Universal, mezcal e La Tempesta firmando le copertine di gruppi e cantautori.

ore 20.30 e a seguire dopo il concerto delle 21.30

DJSET di Dj Andreza

ore 21.30

LA MUSICA NON MI ABBANDONERÁ/ Da est a ovest…Trio Uzza-zà.

Musiche popolari del mondo, in una fusione di jazz ed armonie tradizionali.

(per approfondimenti: http://myspace.com/triouzzaza)

 

sabato 12 ottobre

Presentazione del volume a fumetti che completa il progetto XME XTE X PE del collettivo Incubo alla Balena, stampato e rilegato interamente all’interno dell’ex chiesa del Suffragio in centocinquanta copie numerate e che illustra a fumetti circa quaranta delle piccole storie di rabbia, di incubo e di amore raccolte durante la residenza artistica.

“X ME, X TE, X PE” Geolocalizzare, a fumetti, i racconti dei pesaresi nei luoghi della città.

A cura del collettivo Incubo alla Balena [Flavia Barbera, Beatrice Concordia, Annamaria Gentili, Elisa Menini, Gianluca Valletta, Alessandra Romagnoli, Niccolò Tonelli]

“Sette fumettisti e una città. E le storie le mettete voi. Che siano di rabbia, da incubo o che parlino d’amore, le vostre storie diventano inedite sequenze di un racconto a fumetti da vedere e da sfogliare. Pesaro è la somma di tutti gli scenari reali e possibili da trovare, riconoscere e segnare sulla cartina geografica della città.”

 

Ed inoltre un approfondimento sul progetto “La Rabbia del Canarino”

ore 18

LA MUSICA NON MI ABBANDONERÁ/VIBRAZIONI ARMONICHE

A cura di Stefano Maria Crocelli con i Tipi Tosti

(per approfondimenti: cliccare qui )

ore 19

TUTTI I DJ O QUASI

Una maratona DJ SET con Max Battaglia, Mirko Bertuccioli, Emilio Bonci, Samuel Casadei, Jacopo Nacci, Michele Panzieri.

domenica 20 ottobre

ore 11

Grande azione di GIARDINAGGIO COLLETTIVO

con il coordinamento di Fabio Uguccioni, Alessandro Gabbianelli e Thomas Flenghi.

Dipingi il grigio della tua città con il verde delle nostre piante. Libera il giardiniere che è in te.

In occasione della chiusura delle manifestazioni, Perepepè saluta la città piantando un germoglio di speranza verde per la Pesaro di domani. Domenica 20 ottobre alle ore 11 davanti alla Pescheria una grande azione di giardinaggio collettivo.

Sperando in una buona giornata, armati di vanghe e palette, tutti invitati a far rivivere un’aiuola pubblica creando un piccolo polmone verde. Si raccomandano vestiti comodi, scarpe lavabili, guanti e tanto entusiasmo. Chiunque volesse dare il suo contributo, anche pratico, con materiale come attrezzi, terricci, o piante, può contattare l’arch. Fabio Uguccioni al 328 3159776.

ore 18

CHIUSURA/QUANTO BASTA È UGUALE IN OGNI TEMPO

Perepepè si congeda

Dalle ore 19 aperitivo del RistoroBio di Campobase in collaborazione con la Bottega di Campagna Amica di Pesaro, punto vendita organizzato e promosso da Coldiretti per la valorizzazione della filiera “tutta agricola e tutta italiana” e dei suoi prodotti realizzati, trasformati e firmati direttamente dagli agricoltori, dove si può acquistare una selezione di eccellenze Made in Italy, tutte rigorosamente provenienti dai produttori della filiera agricola italiana.

A seguire Dj set a cura di Radio Pereira

lunedì 21 e martedì 22

In seguito alle tante richieste pervenute si aggiungono due ulteriori repliche dello spettacolo realizzato dal Laboratoriodicommi:

ore 21.30

INCONTRI A TEATRO/ PASSATO PROSSIMO/Passaggi del prossimo passato

Esercizio: sta’ seduto su una panchina in un luogo di passaggio, da solo, per almeno un’ora; guarda il mondo passare e scrivi tutto quello che riesci a fermare.

Così è nato PASSATO PROSSIMO / Passaggi del prossimo passato

Racconto in forma di spettacolo realizzato dal Laboratoriodicommi

Con: [Giovanni Livi, Linda Selmin, Marco Piferi, Stefano Pirazzoli]

E con: [Claudia Campagna, Chiara Perugini, Momy Fatimi, Paola Romani, Violetta Troina] Musiche: [Giovanni Livi e Stefano Pirazzoli] Scenografie video: [Mariangela Malvaso] Supporto tecnico: [Plinio Marsano] Regia: [Commi P. Cassiani]

*Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

infoquilombo@libero.it

sms 331-1367903

 

Il programma completo e dettagliato è consultabile sul sito www.perepepe.org

Programma enogastronomico ad opera di Verderame e Campobase -Ogni giorno dal mercoledì alla domenica @Loggiato della Pescheria

 

Lo spazio libri curato dalla libreria “Il Catalogo” affiancherà la sua proposta ai temi presentati nei diversi appuntamenti

 

● A disposizione del pubblico la connessione wifi gratuita in tutti gli ambienti, per incentivare a condividere l’esperienza di Perepepè attraverso i social network [#perepepe2013] e per sperimentare un servizio innovativo di comunicazione e promozione dei contenuti – idee, opere, prodotti – della manifestazione, attraverso la postazione qr4cult.eu predisposta dell’azienda Pentagono di Bologna

 

Perepepè è organizzato e promosso dall’associazione Radio Pereira con la partecipazione di altre associazioni, gruppi di lavoro e artisti, realtà locali, il Comune di Pesaro e diversi sponsor

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>