Mc Donald’s Italia, Benelli Armi, Bialetti Group, nuovi casi internazionali di studio degli studenti del CPO

di 

16 ottobre 2013

logo uniurb università urbinoURBINO – Continua la proficua collaborazione tra il mondo delle imprese e il corso di laurea magistrale in Comunicazione e Pubblicità per le organizzazioni (CPO, Pesaro Studi) dell’Università di Urbino, con l’obiettivo di favorire percorsi formativi che integrino sempre più teoria e pratica.

Grazie a un protocollo di collaborazione tra l’Ateneo urbinate, il Rotary club di Urbino, da sempre attento alla formazione delle giovani generazioni, e tre imprese internazionali del calibro di McDonald’s Italia, Benelli Armi e Bialetti Group, sarà infatti possibile studiare e tentare di risolvere casi aziendali concreti, pratica che permetterà agli studenti di aggiudicarsi stage retribuiti presso le organizzazioni stesse, opportunità questa non comune nel panorama italiano.

Il 14 ottobre si è tenuto, all’interno del corso di Comunicazione d’impresa, tenuto dalla professoressa Lella Mazzoli, il primo incontro in agenda, quello con McDonald’s Italia e due sue manager, Elisa Gennari – Consumer Insight Manager – ed Enrica Perego – Office Manager HR – che hanno proposto ai ragazzi il brief relativo al business game sulla loro impresa. All’attività di briefing, al quale era presente anche il Presidente del Rotary club di Urbino Andrea Paolinelli, hanno partecipato attivamente gli studenti del corso, che hanno mostrato un grande interesse e notevole attenzione nei confronti dell’attività loro proposta.

Questa serie di iniziative sono indubbiamente di grande rilevanza perché offrono agli studenti della laurea magistrale importanti opportunità di collaborazione con grandi imprese e future occasioni di lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>