Prefettura, entra in vigore la “white list” contro le infiltrazioni mafiose

di 

17 ottobre 2013

PESARO – Il 14/08/2013 è entrato in vigore il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 18 aprile 2013, che disciplina l’istituzione presso le Prefetture degli elenchi delle imprese fornitrici, prestatrici di servizi ed esecutrici di lavori pubblici che non risultano soggette a infiltrazioni mafiose (c.d. white list) operanti in quei settori che sono considerati esposti maggiormente a rischio , ovvero:

 

a) trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;

b) trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi;

c) estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;

d) confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;

e) noli a freddo di macchinari;

f) fornitura di ferro lavorato;

g) noli a caldo;

h) autotrasporti per conto di terzi;

i) guardiania dei cantieri.

 

Le imprese in argomento, una volta iscritte nell’ elenco, sono esonerate dall’obbligo della certificazione antimafia. L’iscrizione nell’elenco conserva efficacia per 12 mesi, trascorsi i quali va rinnovata.

 

Questa procedura consente di monitorare costantemente la piena legalità delle imprese che svolgono appalti e servizi nei settori più delicati e permette alle stesse imprese ed agli enti pubblici destinatari dei lavori di velocizzare gli adempimenti per l’esecuzione degli interventi e delle opere.

 

L’iscrizione nell’elenco è volontaria ed è redatta sull’apposito modello pubblicato sul sito della Prefettura. Il titolare o il legale rappresentante dell’impresa appartenente alle categorie innanzi elencate potrà inoltrare la richiesta anche per via telematica alla seguente casella di posta elettronica certificata: protocollo.prefpu@pec. interno.it.

La Prefettura, effettuata l’istruttoria di rito, comunica all’impresa l’iscrizione nell’elenco.

Ulteriori dettagli per richiedere le iscrizioni sono indicati sul sito della Prefettura.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>