Stagione teatrale, boom di abbonamenti al teatro Rossini. Dal 23 ottobre biglietti per “Le voci dentro” con Toni e Peppe Servillo

di 

21 ottobre 2013

PESARO – È un dato che riempie di gioia gli organizzatori della stagione 2013/2014 del teatro Rossini, Comune di Pesaro e AMAT, quello che emerge dalla imminente chiusura della campagna abbonamenti. Ad un giorno dalla fine della vendita, che terminerà martedì 22 ottobre, 1067 sono i tagliandi venduti, 319 in più rispetto alla passata stagione. Un dato unico nel panorama teatrale regionale e nazionale, anche per il particolare momento economico che sta vivendo il nostro Paese, a conferma dell’elevato valore artistico delle proposte del Teatro Rossini che vuole essere punto di riferimento culturale per la città e tutta la regione.

“Sapevamo di essere riusciti a comporre un cartellone importante – spiega l’assessore alla Cultura Gloriana Gambini – con alcuni tra i migliori interpreti del teatro italiano e certo confidavamo in una buona accoglienza da parte degli appassionati di teatro, ma non immaginavamo l’eccezionalità della risposta”.

 

Peppe e Toni servillo

Peppe e Toni servillo

“Pesaro è una città che ama profondamente il teatro e mai come oggi avverte il bisogno di proposte culturali di qualità – continua la Gambini -. Sono personalmente molto soddisfatta del lavoro puntuale ed efficiente di programmazione delle risorse che il Comune e l’Amat hanno svolto in questi ultimi due anni e i risultati non sono casuali, ma la diretta conseguenza di un appassionato e competente lavoro quotidiano portato avanti da una straordinaria equipe”.

 

Terminata la vendita degli abbonamenti, da mercoledì 23 ottobre sarà possibile acquistare i biglietti per lo spettacolo inaugurale Le voci di dentro con Toni Servillo e il fratello Peppe in scena dall’1 al 3 novembre. Da mercoledì 6 novembre inoltre saranno in vendita i biglietti per tutti gli spettacoli in cartellone. La biglietteria del teatro Rossini (tel. 0721 387621) è aperta dal mercoledì al sabato dalle ore 17 alle ore 19.30 e nei giorni di spettacolo venerdì e sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 ad inizio rappresentazione.

 

L’apertura della stagione con Le voci di dentro di Eduardo De Filippo è uno degli appuntamenti più attesi dal pubblico regionale. Lo spettacolo – tra i più richiesti dai teatri di tutto il mondo – è diretto e interpretato dal regista e attore pluripremiato, volto noto del cinema italiano e internazionale, Toni Servillo. Prodotto da Teatro di Roma, Teatri Uniti e Piccolo Teatro di Milano, la pièce è una celebre drammaturgia napoletana del 1948 che, pur mantenendo un’atmosfera sospesa fra realtà e illusione, rimesta nella cattiva coscienza dei suoi personaggi, interrogando gli stessi spettatori. In scena con Toni Servillo anche il fratello Peppe – cantante di Avion Travel – e una affiatata compagnia di attori.

La stagione prosegue dal 15 al 17 novembre con Max Pisu e Alessandra Faiella che affrontano sul palco in Nudi e crudi di Alan Bennett, diretti da Marco Rampoldi, le situazioni inattese che minano profondamente la granitica abitudine della coppia. Dopo aver ottenuto grande successo nei maggiori teatri italiani, il regista e attore Franco Branciaroli arriva al teatro Rossini dal 6 all’8 dicembre con Servo di scena del drammaturgo inglese Ronald Harwood, un appassionato omaggio al teatro e alla sua gente.

Il nuovo anno si apre con Parole incatenate (dal 10 al 12 gennaio), un thriller di Jordi Galceran messo in scena con enorme successo in moltissimi paesi, diretto da Luciano Melchionna ed interpretato da Claudia Pandolfi e Francesco Montanari. La stagione prosegue con La misteriosa scomparsa di W di Stefano Benni, un testo ironico e fantasioso in cui il comico diventa esercizio di ribellione, interpretato da Ambra Angiolini per la regia di Giorgio Gallione.

Dopo aver dismesso i panni del celebre commissario televisivo Montalbano, Luca Zingaretti dirige e interpreta La torre d’avorio, testo di Ronald Harwood che affronta il tema caldo dell’autonomia dell’arte di fronte alla politica; sul palco dal 14 al 16 febbraio anche i bravissimi Massimo De Francovich, Paolo Briguglia e Gialuigi Fogacci. Chiude il sipario lo spettacolo concerto Beatles Submarine dal 28 al 30 marzo al teatro Rossini: un viaggio nel fantastico universo della beat/pop/rock band più leggendaria di sempre con il talento bizzarro di Neri Marcoré, i musici ipercreativi de La Banda Osiris e la drammaturgia e regia di Giorgio Gallione.

 

Per informazioni: teatro Rossini uffici 0721 387620, AMAT 071 2072439, www.pesarocultura.it, www.amatmarche.net.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>