Una notte al museo, visita guidata all’allestimento dedicato a Luigi Serra

di 

22 ottobre 2013

URBINO – Continua il progetto “una notte al museo” sabato 26 settembre 2013 La Galleria Nazionale delle Marche – palazzo Ducale di Urbino, oltre il normale orario di apertura, sarà aperta al pubblico anche dalle 20 alle 24. Per l’occasione,  la Direzione oltre alla normale visita alla Galleria organizza delle visite guidate alle mostra dedicata a Luigi Serra ed allestita nella sala Banchetti del Palazzo Ducale.

La mostra intende ricordare le numerose acquisizioni effettuate da Luigi Serra negli anni della sua direzione e testimoniarne lo spiccato interesse per ogni espressione artistica, antica e moderna, aulica e decorativa. In piena coerenza con i principi che animano le teorie museografiche di Serra, parte dell’allestimento proposto nella mostra a lui dedicata mira ad evocare i criteri espositivi da lui adottati per restituire un’atmosfera in stile rinascimentale, e “rievocare, se pure pallidamente, lo splendore della vita passata” (L. Serra).

La figura e l’operato di Luigi Serra (Napoli 1881 – Roma 1940) si collocano in anni caratterizzati da grande fervore culturale e cruciali per la definizione di una politica nazionale di salvaguardia del patrimonio italiano. A lui va il merito di aver contribuito in modo significativo alla capillare conoscenza del territorio della regione, testimoniata dalla pubblicazione di guide, cataloghi, inventari e studi sugli artisti marchigiani, nonché i due volumi dedicati all’Arte nelle Marche.

La pluriennale attività svolta da Luigi Serra per le Marche in qualità di ispettore e di soprintendente, protrattasi per circa un quindicennio fino al 1930, è contraddistinta dalla volontà di arricchire e di riordinare le collezioni della Galleria Nazionale di Urbino, di cui fu direttore, attraverso l’accrescimento del numero delle sale da destinare all’esposizione (portandole da 8 a 38) e l’incremento del numero delle opere, avviando una serrata campagna di acquisti, depositi, trasferimenti e donazioni. Tra queste la Flagellazione e la Madonna con Bambino di Piero della Francesca, la Muta di Raffaello, gli arazzi fiamminghi tratti dai cartoni di Raffello per la Sistina, gli Apostoli di Giovanni Santi e molte altre.

Si ricorda che l’ingresso al Palazzo ducale il sabato sera è a pagamento con le gratuità di legge.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>