Al via l’Assemblea Nazionale a Firenze: l’Anci Marche presente con un’ampia delegazione

di 

23 ottobre 2013

ANCONA – “Il Paese siamo noi: Diamo fiducia ai Comuni per ridare fiducia ai cittadini” è il titolo dell’Assemblea annuale dell’Anci che si è aperta a Firenze. L’Anci Marche è presente con un’ampia delegazione composta da molti sindaci, dal Presidente Maurizio Mangialardi, il vice Goffredo Brandoni, il direttore Marcello Bedeschi, il coordinatore regionale dei piccoli comuni Roberto De Angelis, quello dei consigli comunali Nello Raccichini, quello dei giovani Amministratori Federico Scaramucci.

L’Assemblea di quest’anno che sarà aperta dal presidente nazionale Piero Fassino, è particolarmente importante considerando il momento politico ed economico nel quale si inserisce, ospitando le prinicipali istituzioni italiane a partire dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e ldal Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta accompagnato dai Ministri Annamaria Cancellieri, Enrico Giovannini e Graziano Delrio e, nel corso della tre giorni molti altri ministri presenzieranno all’evento.

“Il tema caldo dell’allentamento del Patto di stabilità per un miliardo di euro – ha detto Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche – l’esclusione di nuovi tagli nei trasferimenti ai Comuni in controtendenza rispetta agli ultimi anni, l’integrazione con fondi statali per un miliardo sulla Service tax sembrano testimoniare finalmente un nuovo modo di intendere il rapporto tra Stato e Comuni ai quali va riconosciuto il ruolo di primo riferimento per i cittadini in attesa che la politica riacquisti la necessaria credibilità, e non più quindi come istituzione da mortificare con tagli continui che penalizzano i servizi e alimentano il malcontento dei cittadini”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>