Da Obama ad Acqualagna: dal 27 ottobre al 10 novembre appuntamento col tartufo più amato. Tra gli ospiti lo chef Alessandro Borghese

di 

23 ottobre 2013

ACQUALAGNA – Torna l’appuntamento con una Fiera che profuma di tartufo, ovunque. E’ questa la sensazione che fa rimanere attoniti i suoi visitatori che, avvicinandosi al centro storico, fulcro della manifestazione, rimangono inebriati dall’aroma dolce e pungente del tartufo bianco pregiato di Acqualagna. La capitale commerciale annovera 48 edizioni di successo in continua crescita per numeri ed eventi. Piazza Mattei ospita gli stand di tartufo fresco, le vie del centro storico aprono cantine e botteghe all’artigianato artistico e ai prodotti tipici, dalla norcineria, ai formaggi, all’olio. Al Palatartufo ancora eccellenze e tipicità provenienti da tutta Italia, al Palazzo del Gusto le degustazioni guidate con i migliori vini Imt, incontri e mostre al Palazzo della Cultura e, fiore all’occhiello della kermesse, il Salotto da Gustare con i cooking show dei grandi chef, le lezioni di cucina per grandi e bambini, sfide tra imprenditori e grandi ospiti d’eccezione. Confermata la partecipazione dello Chef Alessandro Borghese, volto di Sky Uno, ci sarà anche Cristina Lunardini, la cuoca con “ Le mani in Pasta “ del programma di Alice Tv, tra gli imprenditori sfidanti avremo Iginio Straffi creatore della magiche WINX , Enrico Loccioni e Francesco Martini Coveri. Sarà ospite della Fiera anche Adriana Cantisani nota come Tata Adriana e amata dai bambini per il programma “Adriana, Tino & Me” sul canale Dea Junior. Torneranno anche i simpaticissimi Fede & Tinto in diretta il 2-3 novembre con il programma radiofonico di Rai Radio Due DECANTER.

I NUMERI DELLA FIERA

• 4 aree dedicate

• 5.000 mq totali dedicati alla Fiera

• 80 stand allestiti

• 100 espositori

• 200.000 circa i visitatori presenti ogni anno

• 2.500 circa visitatori stranieri

• 60.000 gli accessi al sito nel periodo della Fiera

• 4.320 gli appassionati, italiani e stranieri, iscritti al club “Amici del tartufo”.

BORSA DEL TARTUFO e ASSOCIAZIONE AMICI DEL TARTUFO Esiste un club molto esclusivo dedicato ai veri estimatori del tartufo di Acqualagna che offre tanti privilegi esclusivi. L’iscrizione, gratuita, permette di ricevere direttamente a casa il pratico”Ricettario del tartufo”, inoltre la personale tessera numerata attribuisce sconti sui ristoranti di Acqualagna, riduzioni per acquisti diretti da produttori e trasformatori del tartufo, aggiornamenti sul mercato e sulle quotazioni , insieme a vantaggiose offerte gastronomiche e non, e molte altre sorprese. Per aderire al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo” è necessario chiedere l’adesione scrivendo al Comune di Acqualagna (Piazza Mattei,9- e-mail info.fieradeltartufo@comune.acqualagna.ps.it 0721796741). L’aspirante socio riceverà la tessera direttamente a casa sua e potrà godere da subito delle offerte vantaggiose. Per essere sempre informati sui prezzi esiste la Borsa del Tartufo, unica in ITALIA consultabile on line al sito www.acqualagna.com . Si tratta di un servizio che garantisce al consumatore la tranquillità di un acquisto sicuro. Per tutti gli aggiornamenti e le info www.acqualagna.com

IL TARTUFO DI ACQUALAGNA…UN TARTUFO MONDIALE! Dal NEW YORK TIMES alla BBC, DALLE MANI DEL PREMIER LETTA al PRESIDENTE USA OBAMA

Il tartufo di Acqualagna anche quest’anno è arrivato alla Casa Bianca. Un profumato omaggio che il nostro premier Letta ha scelto di portare a Washington in occasione del suo incontro ufficiale con il presidente USA avvenuta il 16 ottobre. Già lo scorso anno a Barack Obama era stato donato un tartufo-record (oltre un chilo) da un altro illustre ambasciatore, Oscar Farinetti, patron di Eataly. Ma la passione per il tartufo e per le Marche non è solo a stelle e strisce. In questi giorni è arrivata ad Acqualagna anche una troupe della BBC, per girare una puntata della fortunata serie tv “Escape to the country” (dove i protagonisti decidono di farsi una nuova vita in campagna). Due ragazze londinesi, in questo caso, hanno eletto Acqualagna come luogo ideale, cominciando da un buon piatto di tagliatelle con il tartufo “cercato e cucinato” con le proprie mani. Sempre più numerose le continue occasioni internazionali a cui partecipa da protagonista il tartufo di Acqualagna guadagnandosi un nome sempre più solido e un brand indiscusso. A inizio ottobre è stata la volta dell’Ambasciata Italiana a Berlino dove è stato presentato Alice Kochen, l’edizione in lingua tedesca del fortunato mensile di cucina e cultura gastronomica Alice Cucina, edito da LT Editore. Fa ancora parlare di sé anche il grande articolo che ha visto sbarcare Il Tartufo di Acqualagna sulle pagine del New York Times. In questi ultimi anni il Tartufo di Acqualagna si sta conquistando un posto nel cuore degli americani ed aumentano i turisti che raggiungono le Marche e il territorio del Tartufo di Acqualagna per vivere una vacanza fatta di emozioni che lascia il segno di un’ esperienza che coinvolge tutti i cinque sensi, a partire dal gusto!

Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa

“Non capita tutti i giorni di trovarsi protagonisti sul New York Times– dichiara il Sindaco Andrea Pierotti- e questo non può che riempirci di soddisfazione ma non solo perché si tratta di opportunità promozionali; infatti per noi è la conferma che il nostro territorio, grazie al Tartufo, permette di vivere un turismo esperienziale, fatto di emozioni, grazie al rapporto che si vive con la natura e con ciò che di buono produce. La giornalista Cooper, che ci ha dedicato quel fantastico servizio, ha proprio fatto esperienza di tutto quello che offre Acqualagna. Ecco perché un comune, per quanto piccolo come il nostro , è riuscito a farsi notare così tanto nel mondo , ed ecco perché i dati sul turismo denotano un incremento notevole di stranieri ( dal 2011 al 2012 incremento del 20% ) che soggiornano nel nostro territorio, a cui si “affezionano”, favorendone lo sviluppo e aiutandone l’economia”.

 

Sarà un Salotto tutto da…gustare. Dal 27 ottobre al 10 novembre un ricco calendario di eventi.

Lo Chef Alessandro Borghese, ospite d’eccezione di questa 48^ edizione.

Un calendario di appuntamenti, tutti da gustare, scoprire e divertirsi. Su le quinte, entra in scena una cucina a vista davvero eccezionale. E’ sempre Aster a rinnovare la sua presenza in fiera con l’allestimento del Salotto da Gustare ma si presenta nella texture “Stone” la cucina Enrico Coveri Living realizzata da Aster, che dal 2012 è stata selezionata come partner per la produzione della Kitchen Collection firmata dal noto marchio del fashion italiano.

Durante gli show, in attesa di degustare, il pubblico se ne starà comodamente seduto a tavola e anche qui potrà riscoprire i dettagli di un’altra collaborazione che si rinnova : Guzzini firma tutta la tavola apparecchiata con le sue linee inconfondibili ricche di colore e design.

A dare un tocco d’arte contemporanea ci pensa la mostra “Multiball” che decora le pareti del Salotto con le opere di Giacomo Magi.

In questa cornice prenderanno vita tutti gli appuntamenti da Gustare. Le degustazioni guidate e gratuite come quelle con gli insegnanti e gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Piobbico che propongono tre appuntamenti: dalla tradizione del risotto al tartufo, alle decorazioni al cioccolato e alle creazioni artistiche con le verdure; Una degustazione saporita sarà quella con la Fiorentina di Nonno Lancia e anche quella con abbinamenti di birre e salumi della filiera Io Nino. tra i protagonisti troviamo anche Federica Guliani, una blogger del celebre sito di GialloZafferano che svelerà alcune ricette in diretta. Dopo il successo dello scorso anno tornano le lezioni di cucina per bambini che potranno cimentarsi con ricette giocose da cucinare e gustare al momento con i propri amici.

Poi ci sono gli show cooking che quest’anno vedono la partecipazione dei Jeunes Restaurateurs d’Europe (JRE), l’associazione che riunisce i migliori e i più giovani rappresentanti dell’alta cucina. Un network europeo di cuochi e ristoratori professionisti, interpreti lungimiranti della propria epoca, che con grande rigore, inesauribile creatività e rispetto del patrimonio gastronomico locale danno vita a una cucina moderna e profondamente radicata nel territorio. “Talento e Passione” è il motto dei JRE e, tra quelli delegati dal presidente Sarri a rappresentare la filosofia dei JRE nell’ambito della Fiera del Tartufo, avremo Alessandro Dal Degan, una delle 4 new entry dell’associazione, Luca Collami, estroso e intelligente “quasi autodidatta” e Cristiano Tomei estroverso interprete della toscanità culinaria.

Gli show cooking sono a pagamento, a soli 25 euro si possono degustare 2 piatti al tartufo abbinati a calici di vino selezionati da Imt e una degustazione di dolci locali, il tutto con lo spettacolo e la maestria degli chef all’opera e dei sommelier che guidano la degustazione di calici abbinati.

Tra gli appuntamenti più attesi quello con lo chef Cristina Lunardini, direttamente dal programma televisivo “Le Mani in Pasta” che va in onda su Alice ( canale 416 sky) . La simpaticissima Cristina offrirà ai suoi seguaci televisivi l’occasione di vederla all’ opera dal vivo e farle tutte le domande che avrebbero sempre voluto farle sull’arte della Pasta fatta a mano. Il suo show prevede una ricetta di stagione come le Pappardelle al parmigiano e tartufo con zucca e funghi. Ingresso gratuito ma fino ad esaurimento posti, su prenotazione.

 

“La sfida in cucina” quest’anno addirittura raddoppia, gli imprenditori a sfidarsi sono del calibro di Iginio Straffi , Enrico Loccioni e Francesco Martini Coveri. Un gioco iniziato qualche anno fa (per…gioco !) ad oggi diventato uno degli appuntamenti più curiosi del palinsesto del Salotto Da Gustare. Protagonisti sono niente di meno che gli imprenditori noti nel mondo per la fama del proprio brand “made in Italy”che decidono di mettersi in gioco indossando il grembiule ( la parananza di Acqualagna) e studiandosi una ricetta vincente a base di Tartufo.

Teatro di questo spettacolo il Salotto Da Gustare, dove la prima sfida si terrà il 2 novembre alle ore 16.00, una seconda sfida sabato 9 novembre sempre alle ore 16.00 . Ma questi grandi personaggi non saranno lasciati soli. Ad accompagnarli ai fornelli tra ricette e padelle ci saranno gli esperti del tartufo di Acqualagna, chef di grande esperienza e maestria. Le regole del gioco rimangono le stesse. Ogni coppia composta da imprenditore e chef si mette in cucina e, davanti al pubblico, inizia a preparare il proprio piatto che, oltre ad esaltare la bontà del tartufo, rappresenti anche la personalità dello sfidante.

A giudicare una giuria di esperti e, per la sfida di sabato 9 novembre, un presidente di giuria d’ eccezione. Lo chef Alessandro Borghese, volto di SkyUno e giudice della prima edizione italiana di Junior Masterchef . Sarà proprio a lui a dire l’ultima parola e a giudicare il piatto vincitore.

Spettacolo assicurato per il pubblico che potrà partecipare ad un grande show in diretta( ingresso gratuito, necessaria prenotazione)

Non si metteranno ai fornelli ma sarà la cucina del salotto da Gustare il luogo da cui andranno in diretta Fede e Tinto, i due conduttori di Decanter, programma radiofonico di Rai Radio Due che anche quest’anno è presente alla 48^ Fiera Nazionale nelle serate del 2-3 novembre a partire dalle 19.45.

Il coordinamento della cucina e della sala è a cura di Antonio Bedini , Associazione Professionale Cuochi Italiani.Info e programma dettagliato 0721 796741 www.acqualagna.com . Prenotazioni cooking show: 333/1116908

 

 

 

 

 

NON SOLO TARTUFO….UN ASSAGGIO DI CULTURA

Come un canto della terra. Omaggio a Cesare Zavattini. Luzzara e la fotografia, un film su carta Palazzo della Cultura

 

La mostra presenta una storia per immagini che ha contribuito a fare di Luzzara uno dei maggiori capitoli della fotografia di narrazione di luoghi. Da Un Paese di Paul Strand e Cesare Zavattini, primo e unico numero della collana Italia mia, un paese che esiste fotograficamente con la sua propria misura, in una visione finita e infinita al contempo. Un microcosmo che assume una cifra più vera, autentica e universale. Riflessione su un’identità e narrazione dell’Italia stessa. L’Italia dei mille campanili e delle tante culture, quella del mondo contadino e del mondo della fabbrica; dove l’identità di un luogo diventa simbolo di un Paese, sospeso fra tradizione e modernità; l’Italia quale emergeva allora in quegli anni nei romanzi di Paolo Volponi e nei resoconti di viaggio di Piovene, quale soprattutto ci era apparsa nei grandi poemetti e nelle riflessioni di Pasolini;

Inaugurazione domenica 27 ottobre ore 12.00 Dal 27 ottobre al 08 dicembre 2013 ( giorni festivi 10.00-13.00 e 15.00-18.00. Giorni feriali su prenotazione.

 

“Premio Aldo Gamba 2013”. Premio biennale per la pietra d’Autore ed Ecodesign, promosso dal Comune di Acqualagna Assessorato alla Cultura. Con il patrocinio morale gratuito dell’Ambasciata di Cuba in Italia

 

Il premio “Aldo Gamba” per l’anno 2013 è rivolto ai laboratori artigianali della lavorazione artistica della pietra esistenti nella Provincia di Pesaro e Urbino – Comunità Montana Catria e Nerone della Regione Marche per promuovere il talento degli artigiani, artefici della scultura contemporanea e del design. I concorrenti dovranno presentare progetti che abbiano come base costitutiva tipologie di pietra del territorio. L’elemento stilistico e costruttivo dovrà tenere conto della tecnologia esistente nei laboratori artigianali. I progetti dovranno tener conto dei beni storico-culturali e ambientali, al fine di realizzare uno stile formale per arredo di interni ed esterni che sia riconoscibile come identità culturale. Il progetto vincitore sarà realizzato in scala reale da collocarsi nel luogo dove negli anni 30 lo scultore Gamba aveva realizzato una grande scultura in bronzo in località Furlo.

Domenica 10 novembre, ore 16.00, Palazzo della Cultura, Cerimonia di consegna del premio

 

“Multiball” mostra Arte Contemporanea, opere di Giacomo Magi. Salotto da Gustare. Inaugurazione domenica 27 ottobre, ore 12.30 ( aperta nei giorni di Fiera)

Presentazione del libro di Alberto Marino “Enrico Mattei deve morire” Il sogno senza risveglio di un Paese libero. Domenica 3 novembre, ore 11.30 Palazzo della Cultura.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>