Halloween, tra streghe e stile

di 

25 ottobre 2013

Quanti di voi si stanno preparando a festeggiare Halloween? Ormai questa festa è popolarissima anche nel nostro Paese.

Da tempo i negozi sono invasi da gadget di ogni tipo (io sto diventando dipendente dai pasticcini al cioccolato a forma di pipistrello).

Molti pensano che questa festa sia tipicamente americana perché nata lì, ma in realtà ha radici molto più antiche e complesse; ha preso piede negli Stati Uniti solo nel 1800, in seguito alla forte immigrazione di irlandesi e scozzesi. Jack-o’-lantern, il simbolo più popolare di Halloween, nei Paesi anglosassoni era originariamente intagliato nella rapa. Poi, per comodità, negli Stati Uniti furono utilizzate le zucche, più grandi e facili da intagliare. Con una candela al suo interno la zucca serviva come lanterna per tenere lontani gli spiriti dalle case o mentre si camminava per strada. Esistono anche altre interpretazioni, perché questa celebrazione ha origini davvero antichissime, che risalgono alle tradizioni celtiche e pagane.

Tradizionalmente, per Halloween bisognerebbe vestirsi a tema, cioè da streghe, fantasmi, spiriti o creature spaventose. Ma ormai in giro si vede di tutto, anche chi si veste da fata turchina o infermiera sexy, ispirandosi ai film con Edwige Fenech e non a quelli dell’orrore.

Designer e marchi low cost strizzano l’occhio a chi vuole festeggiare con stile la vigilia di Ognissanti.

La designer Charlotte Olympia ha creato ad hoc una costosa collezione perfetta per festeggiare Halloween con stile. Pipistrelli, zucche e ragnatele decorano scarpe e borse. Su Asos potete trovare t-shirt con stampata la famosa frase “trick or treat” (dolcetto o scherzetto), maglioni e pantaloni con stampate le ossa del corpo umano e maschere a forma di pipistrello, che stampato su t-shirt, felpe e pantaloni è diventato quasi un marchio di fabbrica per la stilista Zoe Karssen.

Il nostro Paese si è ormai affezionato a questa festa e molte sono le iniziative di città e Comuni per celebrarla: castelli, musei, addirittura parchi giochi come Gardaland e Mirabilandia rimarranno aperti la notte del 31 ottobre, offrendo serate all’insegna del divertimento e della paura. Il Museo Egizio di Torino ha registrato il tutto esaurito, come perdere l’occasione di festeggiare Halloween in compagnia di mummie vere?

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>