Niente da fare per la Robur Tiboni, Piacenza si dimostra troppo forte: applausi alla grande ex Lise Van Hecke

di 

27 ottobre 2013

ROBUR TIBONI URBINO – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 0 – 3

 

ROBUR TIBONI: Carocci , Giombetti (L), Zecchin ne, Negrini 6, Thibeault 11, Santini 6, Escobar ne, Casoli, Kostić 8, Brčić 6, Guidi ne, Leggs 8. All. Micoli.

 

REBECCHI NORDMECCANICA: Poggi (L) ne, Valeriano , Leggeri 9, De Kruijf 9, Van Hecke 12, Meijners 13, Manzano, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova 1, Caracuta ne, Lucia Bosetti 13, Vindevoghel ne. All. Caprara.

 

ARBITRI: Piersanti e Puletti.

 

PARZIALI: 16-25; 19-25; 23-25 in 81 minuti.

 

Statistiche di squadra:

 

URBINO: Battute 59, errori 7, punti 2. Ricezioni 61, errori 7, positiva 66%, perfetta 39%. Attacchi 101, errori 8, muri subiti 7, punti 36, 35,64%. Muri fatti 8.

 

PIACENZA: Battute 74, errori 7, punti 7. Ricezioni 44, errori 4, positiva 68%, perfetta 55%. Attacchi 102, errori 6, muri subiti 8, punti 44, 43,13%. Muri fatti 7.

 

NOTE: spettatori 1.300 per un incasso di 6.800 euro.

 

Lise Van Hecke e patron Sacchi. Foto Moderna

Lise Van Hecke e patron Sacchi. Foto Moderna

URBINO – La Robur Tiboni s’arrende alle campionesse italiane, ma esce a testa alta dal difficile esordio in campionato. Se il primo set è stato a senso unico, il terzo ha visto la grande reazione delle ducali, che sono andate a un passo dall’obbligare le tricolori ad allungare la partita.

 

Senza Escobar e con altre giocatrici non al meglio, la Robur Tiboni è stata poco efficace al servizio, dove la sola Brčić (2 ace) ha messo in imbarazzo le piacentine, fra le quali la più applaudita – e non poteva essere altrimenti, visto il calore dei tifosi urbinati – è stata l’ex Lise Van Hecke.

 

Prossimo appuntamento, per la Robur Tiboni, ancora in casa, domenica 3 novembre, contro Novara, oggi travolta dall’Imoco Conegliano di Valentina Tirozzi e Monica De Gennaro. Sarà il primo vero banco di prova per Micoli e le sue ragazze.

 

Gli altri risultati della seconda giornata:

 

Pomì Casalmaggiore – Foppapedretti Bergamo 1-3 (giocata sabato); Banca di Forlì – Unendo Yamamay Busto Arsizio 0 – 3 (21-25; 21-25; 20-25) in 75 minuti; Igor Gorgonzola Novara – Imoco Conegliano 0 – 3 (17-25; 18-25; 13-25) in 81 minuti; Ihf Frosinone – Openjobmetis Ornavasso 0 – 3 (20-25; 20-25; 23-25) in 81 minuti. 7 muri di Cristina Chirichella, ultimo punto messo giù da Daiana Muresan.

 

Ha riposato Liu-Jo Modena.

 

La classifica:

 

Bergamo, Conegliano e Piacenza 6

 

Ornavasso 4

 

Busto Arsizio 3

 

Modena 2

 

Urbino, Casalmaggiore, Forlì, Frosinone e Novara 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>