A cena con Gioachino Rossini: segreti e debolezze a tavola del Cigno di Pesaro

di 

29 ottobre 2013

PESARO – Una serata per conoscere Gioachino Rossini, il suo rapporto con la tavola ed il suo amore per i prodotti italiani ed in particolari per quelli della sua terra. La CNA Unione Alimentare di Pesaro e Urbino in collaborazione con la Camera di Commercio, l’Istituto alberghiero Santa Marta ed il Consorzio Produttori del Montefeltro ha organizzato per lunedì 4 novembre alle ore 20, all’Istituto Alberghiero “Santa Marta” di Pesaro, un’iniziativa dal titolo “A Cena con Rossini”. Una iniziativa che è stata presentata alla stampa questa mattina proprio al Santa Marta e che ha visto la partecipazione del presidente provinciale della CNA Alberto Barilari, del giornalista enogastronomico Alfredo Antonaros, del presidente della Camera di Commercio Alberto Drudi, della responsabile provinciale di CNA Unione Alimentari Luciana Nataloni e della professoressa Ivana Galassi dell’Istituto Alberghiero. Tutti per presentare questa serata-evento che vuole essere un momento di promozione per l’artigianato alimentare. Una serata che avrà un sottotitolo piuttosto indicativo, ovvero “Segreti, debolezze e virtù di un grande marchigiano”.

“L’iniziativa, fortemente voluta da CNA Unione Alimentare – ha detto il presidente Barilari – ha come esplicito e dichiarato obiettivo quello di valorizzare i prodotti del settore  alimentare realizzati nella provincia di Pesaro e Urbino che ancora faticano a farsi conoscere in Italia e nel mondo”.

“La serata – come ha spiegato alla stampa la responsabile provinciale di CNA Unione Alimentare Luciana Nataloni – trae spunto dal desiderio di celebrare Gioachino Rossini, noto gourmèt e buongustaio, ed ha l’ambizione di coniugare cultura e sapori creando una vetrina d’eccellenza di prodotti alimentari e di abilità culinaria. Questo evento, che vuole essere una vetrina di alcuni dei più interessanti risultati raggiunti nel territorio pesarese, mira alla valorizzazione dei prodotti dell’artigianato alimentare della nostra provincia. Determinante l’apporto di 16 aziende enogastronomiche della provincia che presenteranno, attraverso il menù della serata i loro prodotti: dal vino ai tartufi; dal pane alla pasta; dal formaggio alla carne; dai salumi all’olio fino al gelato”.

“Il ricordo, i suoni, gli aneddoti e le musiche del grande Gioachino Rossini – ha spiegato lo scrittore Antonaros – faranno della serata una divertente esplorazione nel cuore delle tradizioni e dei sapori della sua terra”.

Prenderanno parte alla serata – che si avvarrà della partecipazione di ospiti selezionatissimi – lo chèf Mauro Uliassi, che curerà personalmente la realizzazione di uno dei piatti in menù. Al giornalista enogastronomico Alfredo Antonaros il compito di condurre la serata.

Una iniziativa che ha avuto l’appoggio convinto della Camera di Commercio. Secondo il presidente Alberto Drudi, “serate come questa contribuiscono non solo a a valorizzare le eccellenze di un territorio ma anche ad aiutare le imprese in questo particolare momento di difficoltà anche attraverso la ricerca di nuovi mercati. E l’estero per il made in Marche enogastronomico rappresenta un’ottima opportunità”.

Nell’occasione i docenti e gli allievi dell’Istituto Alberghiero Santa Marta di Pesaro cureranno invece il servizio e la realizzazione di alcune  portate.

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>