“Giornata della sicurezza sul lavoro”: premiazioni degli studenti, spettacolo teatrale e “flashmob”

di 

31 ottobre 2013

Premiazione studenti vincitori del concorso
Premiazione studenti vincitori del concorso

FANO – Diminuiscono gli infortuni sul lavoro nella provincia di Pesaro e Urbino. Il dato Inail a settembre 2013 fa registrare 500 casi in meno rispetto al settembre 2012 (-10,11%) ed anche se la percentuale dovrà essere poi rapportata alle minori ore di lavoro svolte sul territorio a causa della crisi, la situazione appare migliore sia rispetto all’andamento regionale (-7,46%) che al resto d’Italia (-6,43%) nello stesso periodo. Lo ha evidenziato il direttore provinciale dell’Inail Rocco Del Nero alla VI “Giornata provinciale della sicurezza nei luoghi di lavoro”, che si è svolta quest’anno a Fano (nei locali del Cinema Teatro Politeama), promossa da Provincia, Inail, Anmil, Ufficio scolastico provinciale, Direzione territoriale del lavoro, Asur Marche, Vigili del fuoco, in collaborazione con il Comune di Fano. Protagonisti della mattinata sono stati i ragazzi delle scuole (il pomeriggio è stato invece dedicato a tutti i cittadini), salutati dal vice sindaco di Fano Maria Antonia Cucuzza e dall’assessore provinciale al Lavoro e formazione Massimo Seri, che hanno evidenziato l’importanza della collaborazione instaurata in questi anni tra tutti i soggetti che a vario titolo si occupano di sicurezza. “E’ fondamentale – ha detto Seri – educare e trasmettere i valori della sicurezza sui luoghi di lavoro, ma anche a scuola e tra le mura domestiche. Dobbiamo dedicare sempre più energie e risorse alla prevenzione, la sicurezza è anche un fatto culturale”.

Studenti con bandiere

Studenti con bandiere

La giornata, coordinata dalla giornalista Anna Rita Ioni, ha visto poi l’intervento del direttore del Dipartimento di Prevenzione Asur 1 di Pesaro Massimo Fresina, che ha invitato i ragazzi “a non scendere a compromessi nel campo della sicurezza quando vi troverete nel mondo del lavoro, perché il miglioramento dei dati è frutto di anni di attività di sensibilizzazione”. Dopo la proiezione di due filmati realizzati dai vigili del fuoco, illustrati dal comandante provinciale Francesco Salvatore, il presidente dell’Anmil provinciale Fausto Luzi ha presentato l’edizione 2014 del concorso “Il destino non c’entra”, che vede come novità l’inserimento della sezione “prosa e poesia” accanto alle sezioni “foto/video” e “grafica/illustrazione/pittura”. Si è quindi proceduto alla consegna di attestati ai vincitori del concorso di quest’anno: per la sezione “foto/video” il primo classificato è stato Stefano Morelli della classe IV E del liceo scientifico “Marconi” di Pesaro, seconde classificate Sofia Costantini e Alessia Spadoni della IV A dell’istituto “Montefeltro” di Sassocorvaro. Per la sezione “illustrazione/pittura” il primo premio è andato a Arianna BellocchiLaura Soriani e Rodolfo Manenti della IV A dell’Istituto “Montefeltro” di Sassocorvaro, il secondo e il terzo rispettivamente a Davide Carletti e Francesco Tancini della IV E del “Marconi”. Il premio di 2.100 euro per la scuola che ha coinvolto il maggior numero di studenti è stato assegnato all’Istituto Montefeltro di Sassocorvaro, mentre una menzione speciale è andata alla classe III B dell’Istituto “Olivetti” di Fano per i numerosi lavori presentati al concorso.

Filmati, dati, riflessioni ma anche divertimento con lo spettacolo teatrale “2013… Odissea di una casalinga”, messo in scena dalla Compagnia “Il Tarlo Matto” di Pistoia e con il “flashmob” sulla sicurezza guidato dal dottor Alessandro Bedini, psicologo e presidente dell’Accademia della risata, che ha coinvolto gli studenti  in una performance collettiva  dal Cinema Teatro Politeama al Pincio, con le coreografie di tre ballerine della scuola di danza “Ecole d’Etoile” di Pesaro, Giorgia GiulianiLucia Nicolini e Veronica Tatali.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>