Il 4 novembre anniversario della fine della Grande Guerra: il programma

di 

31 ottobre 2013

PESARO – Il 4 novembre 2013 95esimo anniversario della fine della Grande Guerra, Festa dell’Unità d’Italia, Giornata delle Forze Armate, alle ore 10 – presso la Caserma “Del Monte” aperta al pubblico.

 

Cerimonia Commemorativa

– Alzabandiera
– lettura dei messaggi – del Ministro della Difesa e del Presidente della Repubblica
– allocuzioni – del Comandante del 28° Reggimento “Pavia”
del rappresentante Associazioni Combattentistiche
del Sindaco di Pesaro
– del Prefetto di Pesaro e Urbino

 

Ore 17.30 – Salone Metaurense della Prefettura
la Grande Guerra dal vivo
i ricordi autografi di uno che c’era: il fante contadino delle nostre terre Elmo Cermaria, il “Nonno Peppe” la cui esperienza, narrata al nipote Francesco, è raccolta nel volume ..forse è solo perché non dovevo morire”.

Saluti:

Luca Ceriscioli  Sindaco di Pesaro
Attilio Visconti   Prefetto di Pesaro e Urbino
Cesare Venturi Coordinatore provinciale delle Associazioni, Combattentistiche e d’Arma

presentazione del libro Franco Bertini giornalista, Francesco Nicolini autore del volume.

 

In occasione della “Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, nell’ intento di condividere sentimenti e valori comuni con la cittadinanza,  lunedì 4 novembre, dalle ore 09.30 alle ore 12.30, il 28° reggimento “Pavia” aprirà le porte della Caserma “Del Monte” con ingresso da Via della Liberazione.

Tale circostanza sarà anche celebrata con una cerimonia militare che avrà inizio alle ore 11.00 e che si svolgerà alla presenza del Prefetto di Pesaro e Urbino, Dott. Attilio VISCONTI, del Sindaco di Pesaro, Dott. Luca CERISCIOLI, e del Comandante del 28° reggimento “Pavia”,  Colonnello  Giovanni GAGLIANO.

Nell’occasione sarà deposta, sempre all’interno della caserma, una corona in memoria dei Caduti e, a termine della cerimonia, saranno consegnate le “Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (OMRI) ” ai cittadini della Provincia di Pesaro e Urbino ( vedi allegato).

Il 4 novembre celebra la fine vittoriosa del Primo Conflitto mondiale e intende ricordare, in special modo, tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un’ideale di Patria e di attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo, per i militari di allora e quelli di oggi.

Nel corso del pomeriggio  del 4 novembre, nel quadro delle manifestazioni celebrative promosse dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per i 100 anni dall’inizio della Grande Guerra (1914-2014), alle ore 17.30, nella splendida cornice del Salone Metaurense della Prefettura di Pesaro e Urbino, si terrà un evento dal titolo: la Grande Guerra dal vivo. La grande Guerra sarà “rivissuta” attraverso i ricordi  di uno che c’era: il fante, contadino delle nostre terre, Elmo Cermaria, il “Nonno Peppe”, la cui esperienza di tre anni vissuti in trincea, in prigionia e nei campi di lavoro austriaci è stata raccontata con scritti autografi al nipote Francesco Nicolini, il quale li ha raccolti e commentati in un volume. Il libro si intitola “…. forse è solo perché non dovevo morire” (dal pensiero che ebbe Nonno Peppe quando si trovò ancora vivo senza sapere come).

Il libro sarà presentato dal giornalista Franco Bertini e dallo stesso autore, dopo i saluti del Prefetto Attilio Visconti, del Sindaco Luca Ceriscioli e del Coordinatore delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma Cesare Venturi.

L’incontro è aperto oltre che a tutte le autorità e le organizzazioni culturali e sociali, anche a tutta la cittadinanza. Un particolare invito è rivolto agli studenti che avranno modo di  fare un approfondimento speciale su un tema che avrà rilievo nella vita scolastica del prossimo anno, quello appunto del Centenario della prima Guerra Mondiale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>