Dalla Leopolda a Pesaro, (ri)nasce il Comitato per Matteo Renzi

di 

1 novembre 2013

PESARO – Sull’onda emotiva della Leopolda a Firenze, anche nella provincia di Pesaro-Urbino nasce il Comitato per Matteo Renzi.

È l’ultimo a nascere, ma in realtà è stato anche il primo. Infatti, già un anno fa erano nati spontaneamente comitati in tutta la provincia che poi sono stati riuniti nell’associazione “Costruiamo Adesso”, contribuendo ad animare la politica nel territorio provinciale.

Oggi si gioca però una partita più importante. Quella per la segreteria e quella del rinnovamento del PD, fondamentale per rinnovare il sistema politico e per cambiare l’Italia, e il viaggio parte da un nome e un luogo che rappresentano una storia nell’iconografia del centrosinistra, Villa Fastiggi a Pesaro. Qui, nella prima e partecipata riunione organizzativa, si è costituito il coordinamento provinciale che guiderà la campagna elettorale a sostegno di Matteo Renzi alle primarie del 8 dicembre per l’elezione del segretario nazionale del Pd.

La costituzione del Comitato

La costituzione del Comitato

Il gruppo è composto da Dimitri Tinti, sindaco di Sant’Ippolito, Mauro Dini, coordinatore del PD del Montefeltro, Giuseppe Lucarini, sindaco di Urbania, Graziano Ilari di Pergola e Alessandra Nencioni, presidente dell’associazione Costruiamo Adesso.

L’occasione è stata importante per motivare ed organizzare i tanti che dai vari territori guardano al progetto di Renzi come una concreta possibilità per ridare credibilità alla politica e alimentare la speranza di “cambiare verso” all’Italia.

Verranno, infatti, ricostituiti i comitati delle precedenti primarie e altri nuovi ne nasceranno, a formare una rete operativa in grado di ridare vigore al partito democratico, renderlo più aperto e capace di attrarre energie e consensi anche al di fuori dei confini tradizionali.

Perché, come è stato detto da alcuni dei presenti, “solo se il Partito Democratico cambia davvero sarà in grado di attrarre consensi e potrà ridare un futuro al Paese”.

Il cambiamento però non avviene da solo, occorre che la stanchezza, la sfiducia nei confronti del sistema politico si trasformi in un impegno attivo e sarà questo il compito principale dei comitati sul territorio: mobilitare le energie migliori per risvegliare la speranza.

Nelle prossime settimane saranno organizzate diverse iniziative sparse sul territorio provinciale e già si parla anche di alcuni appuntamenti importanti con personaggi della politica nazionale.

 

Per chi vuole aderire o è disponibile ad impegnarsi l’indirizzo e.mail a cui far riferimento è:

comitatorenzi.pesarourbino@gmail.com

 

Un commento to “Dalla Leopolda a Pesaro, (ri)nasce il Comitato per Matteo Renzi”

  1. Giuliano scrive:

    Come si può aderire al comitato pro Renzi in maniera concreta? Io sono di Montemaggiore. Qui vicino c’è già qualcuno che ha già aderito con cui coordinarsi e confrontarmi? Grazie tanto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>