Ponte di Ognissanti: turismo da record in provincia di Pesaro e Urbino

di 

4 novembre 2013

PESARO – Grande successo, nel lungo weekend di Ognissanti, per il turismo nel territorio della provincia di Pesaro e Urbino, grazie anche ad una serie di eventi, in particolare nelle aree interne, che hanno richiamato visitatori da molte parti d’Italia (soprattutto Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna). A fare da traino la “Fiera nazionale del tartufo bianco” di Acqualagna, la “Mostra mercato dell’Oliva e dell’Olio Extravergine” di Cartoceto e la campagna “Tartufo che vacanza” (www.tartufochevacanza.it) promossa dalla Provincia in collaborazione con gli operatori dell’incoming, che hanno predisposto appositi pacchetti turistici legati agli eventi. Come evidenzia il responsabile dell’Ufficio Turismo della Provincia Ignazio Pucci, 3.300 sono stati i turisti che hanno fatto tappa all’Ufficio Iat di Gradara, circa 1.000 a quello di Urbino, 845 a quello del Furlo (partecipando anche alle visite guidate nella Riserva), 380 allo Iat di Urbania e 370 quelli che a Mondavio hanno acquistato il biglietto per la visita alla Rocca.

“Le strutture ricettive di Urbino – ha detto Pucci – hanno fatto registrare il tutto esaurito. Della massiccia presenza di turisti nelle aree interne hanno beneficiato anche i comuni della costa, dove gli alberghi ad apertura annuale hanno visto numerosi pernottamenti di persone che poi si sono spostate in varie zone della provincia”.

Soddisfazione è espressa dall’assessore provinciale al Turismo ed enogastronomia Renato Claudio MinardiL’enogastronomia – evidenzia – è un elemento sempre più considerato dai turisti nella scelta delle proprie mete di viaggio. Ogni settimana, ogni mese, in questo territorio ci sono cose da scoprire, oltre al patrimonio artistico, architettonico, culturale, naturalistico. L’attività di promozione della provincia e delle sue eccellenze, che da anni portiamo avanti facendo squadra con i Comuni e la Regione, sta dando buoni frutti, anche sul versante degli itinerari enogastronomici. Abbiamo già realizzato la ‘Strada del Gusto’ (che attraversa i territori dell’olio dop Cartoceto) e stiamo lavorando per la realizzazione delle ‘Strade di Birra’ e delle ‘Strade del tartufo’, queste ultime nell’ambito del progetto ‘Tartufo che vacanza’. Questo progetto ha dato una visibilità nazionale al nostro territorio, mettendo in vetrina tutte le eccellenze turistiche che la provincia di Pesaro e Urbino esprime grazie al tartufo e ai prodotti tipici dell’enogastronomia. E’ il frutto di tanto lavoro fatto in questi anni per promuovere un turismo di qualità”.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>