Nel 2016 l’Aprilia torna in MotoGP. Pesaro gioisce

di 

5 novembre 2013

Valentino Rossi ai tempi dell'Aprilia

Valentino Rossi ai tempi dell’Aprilia

MILANO – Una gran bella notizia per gli appassionati di motociclismo: l’Aprilia rientrerà in MotoGp dal 2016. E’ stato Roberto Colaninno, presidente della Piaggio – il gruppo che controlla Aprilia – a fare l’annuncio in una conferenza stampa nella prima giornata del Salone della Moto di Milano.

Davvero una bella notizia visto che l’Aprilia mancava nella classe regina dal 2004 e il marchio di Noale, fondato dal grande Ivano Beggio, è nel cuore di tanti italiani e moltissimi pesaresi. E’ il marchio che ha lanciato nell’Olimpo del circo iridato Valentino Rossi ingaggiato per tre anni, nel lontano 1996, dal top manager di allora di Aprilia Carlo “Carletto” Pernat, che per “soli” 180 milioni delle vecchie lire scritturò quello che in quegli anni si faceva chiamare Rossifumi.

Ma un paio di anni prima l’Aprilia era salita agli onori delle cronache – non solo pesaresi – perché un pilota giapponese – Kazuto Sakata – con la moto veneta del team pesarese Semprucci-Krona conquistò il titolo Mondiale nella classe 125cc.

Era il 1994 ed era la prima volta che un pilota giapponese conquistava un Mondiale in sella ad una moto italiana. Sino ad allora era successo sempre il contrario.

In quell’anno, tanto per non farci mancare nulla, “noi” pesaresi conquistammo anche il secondo posto nel Mondiale della ottavo di litro con Noboru Ueda, centauro giapponese in sella alla Honda preparata dal team C.B.C. di Giancarlo Cecchini, Raoul Baronciani e Mirco Cecchini.

Tornando ad Aprilia che, come detto tornerà in Moto Gp nel 2016, prima del debutto la attendono due anni di grande lavoro: “Con il ritorno in pista – ha detto Roberto Colaninno a Milano – intendiamo ripetere in Moto Gp i successi che abbiamo ottenuto in Superbike”.

In bocca al lupo Aprilia e forza Italia perché se una azienda italiana rientra nelle competizioni nel massimo campionato della moto è una intera nazione che ne gioisce e Pesaro… di più.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>