A piedi nudi nel parco di Neil Simon. Teatro della Fortuna, il programma

di 

6 novembre 2013

FANO – Cinquanta anni e non li dimostra. Era infatti l’ottobre del 1963 quando la commedia teatrale A PIEDI NUDI NEL PARCO fu rappresentata per la prima volta al Biltmore Theater di New York, dove vi rimase per quattro anni e ben 1530. Il suo autore era quel Marvin Neil Simon, meglio conosciuto come solo Neil Simon, già sceneggiatore di successo che aveva debuttato in teatro due anni prima con Alle donne ci penso io. Da allora la carriera di questo grande drammaturgo è arrivata alle stelle ed oggi, alla veneranda età di 87 anni, è considerato uno dei migliori scrittori di commedie nella storia letteraria americana con all’attivo più di trenta opere e altrettante sceneggiature di film, per la maggior parte adattamenti delle sue opere teatrali. Vincitore del Premio Pulitzer nel 1991 per Lost in Yonkers, e di tre Tony Award (l’Oscar teatrale statunitense) su diciassette nomination, Simon vanta anche una serie di importanti primati: durante una stagione, ha avuto quattro commedie di successo in contemporanea a Broadway e nel 1983 è diventato il drammaturgo vivente ad avere un teatro a New York che porta il suo nome, il Neil Simon Theatre, appunto,

A piedi nudi - Gravina_Artissunch - ph I. M. Coccia - 68 legg

A piedi nudi – Gravina_Artissunch – ph I. M. Coccia – 68 legg

Attraverso la sua drammaturgia indaga la complessità e la profondità di tante questioni di interesse universale, esprimendo per lo più le preoccupazioni della classe media, come il conflitto coniugale, l’infedeltà, la rivalità tra fratelli, l’adolescenza e la paura di invecchiare. Il suo impianto drammaturgico si sviluppa in dialoghi che danno alle sue storie una rara miscela di realismo, umorismo e malinconia nelle quali il pubblico si identifica con estrema facilità.

Con queste premesse A PIEDI NUDI NEL PARCO arriva a Fano sabato 9 (inizio ore 21.00) e domenica 10 novembre (ore 17.00), secondo appuntamento di FANOTEATRO 2013-14, stagione di prosa del Teatro della Fortuna organizzata dall’omonima Fondazione e da AMAT (Associazione Marchigiana Attività Teatrali), con il sostegno di MIBAC e Regione Marche. Il regista e attore Stefano Artissunch, alla seconda tournée di questo suo spettacolo che ha debuttato al Festival di Borgio Verezzi la scorsa stagione, insieme a Vanessa Gravina, Ludovica Modugno, Stefano De Bernardin, Federico Fioresi, ripropongono la storia della coppia di neosposi newyorkesi alle prese con gli entusiasmi e le prime difficoltà della vita coniugale. L’originale messinscena del 1963 era diretta da Mike Nichols (premio Oscar alla regia quattro anni dopo con Il laureato) con la quale vinse il Tony Award nel 1964 come miglior regista; nel cast Robert Redford nei panni del protagonista, ruolo che replicò al cinema accanto a Jane Fonda nel 1967.

La vicenda è tra le più note del teatro e del cinema internazionali: gli sposini Paul e Corie, dopo aver trascorso sei giorni di infuocata luna di miele chiusi in una stanza dell’hotel Plaza, si trasferiscono nella loro prima casa, un piccolo e spoglio appartamento al quinto piano di un vecchio palazzo senza ascensore del Greenwich Village. La scomoda sistemazione unita alla presenza un po’ invadente della madre di lei e di un eccentrico vicino bastano a mettere a dura prova la serenità matrimoniale e a far emergere le inevitabili differenze caratteriali. Attraverso una mescolanza di stili dal dramma al comico fino alla farsa, la condizione umana di questi personaggi descritti come “imperfetti, figure non eroiche, ma con un cuore fortemente umano”, si rivela come una miscela esplosiva di umorismo e di pathos. “Rimettere in scena A piedi nudi nel parco dopo quasi cinquant’anni dalla prima edizione – spiega Artissunch – significa cercare di entrare nel testo al di fuori dei luoghi comuni e approfondirne i temi attraverso l’emotività.”

Lo spettacolo è una produzione Synergie Teatrali. Le scene sono di Francesco Cappelli, i costumi di Marco Nateri, le luci di Giorgio Morgese. Per FUORI SCENA, alla fine della pomeridiana di domenica 10 novembre, la compagnia si fermerà per incontrare il pubblico fanese. L’accesso è consentito anche al pubblico esterno. Inizio ore 19.15 circa.

Si ricorda che per tutte le serate di FanoTeatro è attivo il progetto PORTO A TEATRO MAMMA E PAPÀ: mentre i genitori sono in sala a godersi lo spettacolo, i loro figli, compresi tra i 6 e gli undici anni, parteciperanno a laboratori ludico-creativi alla scoperta della magia del Teatro. Prenotazioni e info presso il Botteghino del Teatro.

 

Biglietti e info

1] Botteghino Teatro della Fortuna, Piazza XX Settembre, 1, 61032 Fano (PU), tel. 0721.800750, fax 0721.827443, botteghino@teatrodellafortuna.it. 2] Biglietterie Circuito AMAT di Pesaro, tel. 0721.1836768; per info altri punti vendita Circuito Amat, tel. 071.2072439. 3] vendita online www.vivaticket.it o attraverso Pagine Gialle chiamando il numero 89.24.24.

www.teatrodellafortuna.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>