Truffatori sul web, ecco i pericoli quotidiani: lo denuncia anche il CorSera. Pu24.it lo aveva scritto lo scorso dicembre

di 

6 novembre 2013

PESARO – Lo scorso 14 dicembre denunciai un sottile pericolo in agguato nel mondo web.

 

Riproponiamo la storia: “Non so a quanti è arrivata la seguente email. So invece che è un tentativo di appropriarsi di dati sensibili che sarebbero utilizzati da malviventi per prosciugare i vostri conti. A qualcuno sembrerà difficile, ma cascarci è facile. Non ci sono cascato per un semplice motivo: non ho un conto a Poste.it. Mi preme, però, mettere in guardia i nostri lettori da un metodo tanto subdolo quanto efficace, escogitato – pare di capire leggendo la email – da stranieri.

 

“ECCO LA MAIL INCRIMINATA

Gentile Titolare,

Abbiamo rilevato attivita irregolari sul tuo conto Poste.it. Per

la tua protezione, e necessario verificare questa attivita prima

di poter continuare a utilizzare il vostro conto. Si prega di

scaricare il documento allegato alla presente-mail a rivedere le

attivita del proprio account. Se scegli di ignorare la nostra

richiesta, ci lasciano scelta di sospendere temporaneamente il

tuo account”.

Era evidente che chi scriveva non era italiano, per la mancanza degli accenti ma anche per frasi sconclusionate.

Da allora, non passa giorno che al mio indirizzo, ma credo anche a quello dei lettori, non arrivino richieste particolari, tese a rubarci un po’ di soldi.

Messaggi strani, che sono finiti all’attenzione di Gian Antonio Stella, giornalista di grande valore del Corriere della sera, che stamattina racconta di un’email ricevuta da quella che sarebbe un’amica che gli chiede aiuto perché derubata in Inghilterra. Stella racconta la storia ma anche l’imbarazzo provato nel tentativo – praticamente impossibile – di denunciare la truffa al sito della Polizia Postale, ma anche nel verificare gli errori clamorosi contenenti nel sito.

 

L’articolo è aiuto prezioso, perché eravamo in procinto di denunciare le ennesime email truffa.

Ci sono arrivate da: internationallotto@mail.com che ci informa – da Caracas de Mayor #4-9, 28096 Madrid – che “EUROMILLONES/EL-GORDO DE PRIMITIVA BONANZA 2013 ha avuto luogo il: 2  luglio 2013 e il risultato e statu reso noto il 25 Ottobre, 2013. IL numero di biglietto a lei assegnato  015-11-464-860 con numero di serie 2113 -05 con i numeri fortunati 07-15-25-31-34-46, ha vinto la lotería, a lei e statu quinde approvato un versamento monetario di € 985, 510.00 (NOVECENTOOTTANTACINQUE MILA, CINQUECENTO DIECI EURO SOLO) in contanti  accreditato alla cartella con Nº: REF. SUS//1255009/985510ES e LOTTO Nº EU/0550015/MB”.

Ovviamente, per pagare la vincita, scrive la fantomatica vice presidente Dipartimento Premio Internazionale) ELLEN LAURA FERNANDEZ, hanno bisogno dei nostri codici bancari… Provate a immaginare perché…

Incredibile, anche se la società esiste davvero e si occuoa di lotterie internazionali. Peccato io non abbia giocato o acquistato alcun biglietto della lotteria.

E’ una delle tante email che arrivano quotidianamente, anche se più pericoloso è sicuramente quello arrivato da Sicurezza Carta <avviso1383254582@home.it che informa che “Le confermiamo che l’operazione di ricarica della carta postepay, richiesta in data 31/10/2013 alle ore 07.46.10, e’ stata effettuata con successo. L’importo ricaricato e’ stato addebitato sulla sua carta postepay.

Riepilogo informazioni ricarica carta postepay:

Importo ricaricato: 12,96

Commissioni: 1,00

Importo totale: 13,96

 

 

Per cancellare il transfero (sì, proprio così; ndr) scarica il modulo allegato alla presente mail e conferma i tuoi dati.

 

La ringraziamo per aver scelto i nostri servizi.

 

Distinti Saluti

BancoPosta

 

Peccato che io non abbia conti alle Poste. L’avessi avuto, avrei rischiato di cadere in tentazione…

 

Attenzione, allora, in attesa che la Polizia Postale ripristini la denuncia on line, mai fornire i propri dati sensibili ad alcuno, meno che meno a bande senza scrupoli che cercano allocchi.

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>