Cuore e cervello, interazioni pericolose: a Pesaro si riuniscono neurologi e cardiologi da tutta Italia

di 

7 novembre 2013

PESARO – Proseguendo in una tradizione ormai pluriennale di incontri di aggiornamento sulle malattie cardiovascolari con respiro inter-regionale, la Cardiologia degli Ospedali Riuniti Marche Nord organizza, anche quest’anno, un convegno interdisciplinare che coinvolge, oltre ai Cardiologi e ai Medici di Medicina Generale, anche i Neurologi. Il convegno, in programma sabato 9 novembre a Palazzo Montani Antaldi, dall’emblematico titolo “Cuore e cervello: interazioni pericolose”, porterà le esperienze e le conoscenze di Neurologi e Cardiologi provenienti da Milano, Bologna, Ancona, Pescara e Perugia che si confronteranno con i Medici di Marche Nord su temi che vanno dall’ictus in età pediatrica alla diagnostica per immagini, fino ai trattamenti nelle Stroke Unit o alle possibilità di terapia intra-arteriosa cerebrale. 
“Si affronteranno argomenti ancora molto controversi – spiega Patrizia Lattanzi, cardiologo di Marche Nord e direttore scientifico del convegno – come l’indicazione alla chiusura del forame ovale pervio, ma anche l’utilizzo dei nuovi farmaci anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici. Le interazioni fra cuore e cervello  possono condurre a gravi patologie invalidanti come l’ictus e la paralisi. Alcune malattie cardiache, in particolare aritmie e malattie valvolari, sono responsabili di una elevata percentuale di eventi embolici cerebrali e conseguente paralisi. Nuove tecniche diagnostiche e terapeutiche – conclude la cardiologa – sono oggi disponibili per un trattamento più accurato ed efficace di questa patologia”.

 

Il Convegno si chiuderà con un focus sulle problematiche organizzative in Area Vasta per la costruzione di una rete per l’ictus analoga a quella funzionante per l’infarto miocardico, volta a ridurre percentualmente nella popolazione generale questa malattia invalidante.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>